Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lesioni

Ho una lesione nel cervello.
È tutte quelle volte che
l’incomprensione si è trasformata
in violenza.
Luce artificiale in una casa
artificiale.
Sguardi artificiali uccidono.
La violenza era nell’indifferenza,
il coinvolgimento era nella violenza.
Non c’era molto da fare
e ancor meno ce n’è adesso.
Terra bruciata, cervelli bruciati.
Mai c’è stata la lucidità
di una tregua, era questione di
vita o di morte e non era permesso
arrendersi.
Siamo solo dei superstiti.
Ho una lesione nel cervello che
continua ad aprirsi, ogni volta
che non sai se guardarmi
in faccia,
ogni volta che non sai se
sono tua sorella.
Il tuo odio verso di me è
l’unica cosa calda che
mi è rimasta.
Ogni volta che ti rendi
vagamente conto che le cose
sono andate storte per poi
continuare a fare finta di niente
e cercare conforto altrove.
E noi siamo qui, a morire dei vuoti e
della paura,
della solitudine in cui ci siamo
deliberatamente e violentemente lasciati,
del disprezzo e dell’abbandono.
Siamo qui a morire, mentre cerchiamo
invano altre forme di energia.
Ho una lesione nel cervello e fa male.
Ho una lesione nel cervello e sento freddo.


Ho una lesione nel cervello che
intorpidisce i miei sentimenti.



Share |


Poesia scritta il 12/02/2016 - 01:29
Da Barbara Pu
Letta n.246 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Molto particolare!

Maddalena Clori 13/02/2016 - 08:16

--------------------------------------

Un sentito quanto esplicito lamento forgiato profondamente... Lieta giornata Barbara.
*****

Rocco Michele LETTINI 12/02/2016 - 08:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?