Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Fanciulla dal dolce candore

Fanciulla dal dolce candore
nascondi un segreto
più grande di te.
Aleggiare ti vidi,
fra i fiori cangianti
dai mille profumi,
a tesser la tua tela
che a ognuno pareva
ricamo dai tanti colori.
Ignaro colui che
mai seppe della serpe
che a te si insidiò,
generatrice del male,
ti lasciò cadere
nel vuoto di un precipizio.
A nulla servì chi cercò
con le sue abili virtù
a risollevarti da laggiù.
A niente false il tuo tanto patir
se non a lacerar
l'animo sincero di chi
ti volle bene davvero!


Share |


Poesia scritta il 06/04/2016 - 21:55
Da Teresa Giulino
Letta n.447 volte.
Voto:
su 11 votanti


Commenti


Ho letto diverse volte questa poesia. Non so come esprimere l'amarezza e la sofferenza che mi provoca! Una vita giovane che si spezza irrimediabilmente è un grande dolore che non si mitiga mai! Lo hai reso molto bene!

Patrizia Bortolini 07/04/2016 - 23:40

--------------------------------------

Una poesia che racconta...commuove e addolora. Meravigliosa Teresa! Un abbraccio...grande il tuo cuore.

margherita pisano 07/04/2016 - 23:20

--------------------------------------

bella e soave.complimenti.

antonio girardi 07/04/2016 - 19:03

--------------------------------------

Il serpente quando affonda i denti chiude gli occhi, colpisce anche l'innocenza e il dolce candore.Il veleno arriva fino alla mente fino a farla precipitare nel profondo baratro della follia.
Molto forti i versi che lasciano riflettere con sofferenza.

salvo bonafè 07/04/2016 - 12:45

--------------------------------------

Portarsi dentro un grosso dolore,un male cagionato da chi forse è ignaro del fatto stesso di averlo causato mi sembra davvero un macigno. Nasconderlo o negarlo assume il peso di un macigno al collo che trascina sempre più giù. La peosia forse può essere liberatoria ma c'è sempre una parte ignara la cui colpevolezza o innocenza a questo punto rimane senza risposta o conoscenza.Bella e non so quanto autobiografica ma bella.

luciano rosario capaldo 07/04/2016 - 12:30

--------------------------------------

Il candore che viene sporcato dal male, così io l'ho letta....bella

Sabry L. 07/04/2016 - 12:11

--------------------------------------

Una poesia, dal tono drammatico... La dolorosa banalità del male. Bellissima opera

Francesco Gentile 07/04/2016 - 11:04

--------------------------------------

Bellissima... *****

ANNA BAGLIONI 07/04/2016 - 10:30

--------------------------------------

Meravigliosamente... dalla dolcezza del cuore... il TUO Teresa.
lieta giornata.
*****

Rocco Michele LETTINI 07/04/2016 - 09:13

--------------------------------------

Ciao teresa la tua poesia suona come una dolce musica...sicuramente è la tua...quella del cuore.. Ti abbraccio ciao cara.

Maria Cimino 07/04/2016 - 06:43

--------------------------------------

Teresa è splendida UN'OPERA MERAVIGLIOSA *****

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 07/04/2016 - 00:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?