Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA e i...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Residuo di chimera

-Residuo di chimera-


La girandola delle scale non
affievolisce il desiderio di scappare dalla
casa e tuffarsi con sorriso inconsapevole
nel mondo, mascherata notturna.
Tardi.
Cavalieri armati di arco scoccano
frecce invisibili e macchiano di
insipido sangue i bianchi, i neri.
Scelgo,
con la fragilità di foglia negli occhi
corro e coloro il viso, schierandomi
per una battaglia che non mi
appartiene.
Troppo tardi.
È questa la realtà
e la mia casa era una chimera
incorniciata di sicurezze, modellate per me
da fiori con le spine.
Non si regge sulle gambe
l'illusione che ho trascinato via,
troppo tardi per riavvolgere il
tempo, indietro.
Ho voluto io questa
sottomissione dagli occhi sgranati,
i baci sono parole al vento
senza significato,
come il sangue raggrumato.



Share |


Poesia scritta il 11/04/2016 - 08:27
Da Rossella Carmignano
Letta n.467 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Ancora infinite grazie a tutti voi

Rossella Carmignano 12/04/2016 - 18:46

--------------------------------------

Ciao Rossella bella la tua poesia anche nel suo dolore..hai saputo renderla dolce e delicata. Complimenti. ciao.

Maria Cimino 11/04/2016 - 22:51

--------------------------------------

Molto bella poeticamente, toccante nel dolore che racconta...Complimenti!

margherita pisano 11/04/2016 - 22:48

--------------------------------------

molto bella piena di dolore *****

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 11/04/2016 - 18:28

--------------------------------------

La faccio un po' mia..permetti? Bella

Sabry L. 11/04/2016 - 15:50

--------------------------------------

Salve!!! :)
Vi ringrazio infinitamente per i bellissimi commenti! Sono contenta che vi sia piaciuta la poesia :)
A presto 😊

Rossella Carmignano 11/04/2016 - 15:21

--------------------------------------

Salve!!! :)

Rossella Carmignano 11/04/2016 - 15:19

--------------------------------------

UNA SENTITA QUANTO ESPLICITA DENUNCIA AD UNA QUOTIDIANITA' CHE STENTA A DECOLLARE.
ECCELSA SEQUELA...
LIETA SETTIMA.
*****

Rocco Michele LETTINI 11/04/2016 - 13:56

--------------------------------------

Una struttura metrica che apprezzo in quanto le pause in una lirica sono importanti e necessarie e tu hai saputo crearle dando la musicalità e la fluidità opportune per trasmettere al lettore questo senso di inquietudine e di malinconica rassegnazione al tempo per il quale anche i baci offerti han perso il loro significato. Bel lavoro, ciao Rossella e grazie per la visita.

luciano rosario capaldo 11/04/2016 - 10:26

--------------------------------------

Bella poesia molto dolorosa.Dire "i baci sono parole al vento senza significato come sangue raggrumato" è molto forte
Mi è particolarmente piaciuto il verso
"con la fragilità di foglia negli occhi"
è molto poetico
Complimenti
Nadia
5*

Nadia Sonzini 11/04/2016 - 10:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?