Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Inutilmente libera

Ogni vecchia stringa ho reciso
per giungere vuota e leggera
fin dove la sottile impuntura azzurra
salda il cielo al mare.
Ho cercato risposte nell’eco
delle spumose onde
e nel volo dei gabbiani
ma sorda non ne ho udito la voce.
Sola ed inutilmente sgombra
ho rivolto lo sguardo alla terra,
cercando i fili per tessere
ancora la mia storia.
Disillusa ripercorro il sentiero
mentre la risacca ed i ciottoli
con un triste applauso
si beffano del mio destino.


Millina Spina, 17 Aprile 2016



Share |


Poesia scritta il 17/04/2016 - 19:25
Da Millina Spina
Letta n.421 volte.
Voto:
su 15 votanti


Commenti


E' bello nonostante l'assenza per gli impegni di lavoro ricevere le notifiche che mi annunciano vostri nuovi commenti.
Ringrazio di cuore Gesuino, Gabriella e Nadia e mi scuso con tutti se non riesco ad esserci come vorrei.
Buona serata!

Millina Spina 21/04/2016 - 20:03

--------------------------------------

molto bella
Nadia
5*

Nadia Sonzini 21/04/2016 - 18:55

--------------------------------------

Leggendo la tua bella poesia mi è venuta in mente una canzone " sassi" cantata da Gino Paoli. A volte i sassi parlano oppure applaudono...che brava ! 5*

Gabriella De Gennaro 21/04/2016 - 18:44

--------------------------------------

Non avevo più spazio, non so perché... volevo dire che aspettavo il commento di una donna su un argomento tanto delicato come le prime pulsioni sessuali infantili...grazie tante. 5 ***** e un caro saluto.

Gesuino Faedda 19/04/2016 - 20:03

--------------------------------------

Mi era sfuggita questa chicca, mi concentro troppo sui racconti...sono colpevole. Concordo, non sempre la libertà dai legami familiari o delle nostre origini ci rende migliori, più attivi e operosi. ed a volte la scusa che si è vincolati serve a mitigare l'insuccesso, ben sapendo però che è un alibi effimero. la poesia ha una sua cadenza e liricità che ben si sposa col tema. Insomma, una gran bella poesia...e grazie del commento che ho tanto gradito..aspettavo qualche donna che mi dicesse la sua

Gesuino Faedda 19/04/2016 - 20:01

--------------------------------------

Come al solito non mi lasciate mai sola, ed i vostri passaggi con i i segni lasciati, sono sempre molto graditi.
Spesso la nostra ambizione verso la libertà ci induce a pensare che siano le costrizioni a non farci volare, mentre poi scopriamo che l'assenza di legami non ci rende liberi ma solo più poveri. Poi torniamo nei nostri passi ed è la storia stessa insieme al fluire degli eventi naturali che ci ridicolizzano.
La poesia non è autobiografica ed è nata dal particolare forse più insignificante: la risacca sulla spiaggia dei ciottoli, che emette un suono molto simile al battere delle mani, ad un applauso. Non meritato.
Grazie infinite a tutti voi!

Millina Spina 18/04/2016 - 20:28

--------------------------------------

Bella la tua poesia molto intensa e struggente.

simone vignola 18/04/2016 - 19:51

--------------------------------------

La disillusione spesso fa capolino nel nostro cuore, ancora si cerca di dare un senso a ciò che cerchiamo, ma è nella profondità del nostro animo che ci troviamo...Bellissima poesia specchio dell'anima...Ciao Millina un caro saluto

margherita pisano 18/04/2016 - 15:52

--------------------------------------

Poesia semplicemente struggente. Personalmente spero che i tuoi versi ancorchè sublimi, non siano troppo autobiografici... Ti auguro tutto il bene amica...

Renato Granato 18/04/2016 - 12:15

--------------------------------------

Una poesia triste, forse proprio per quello bella... pare quasi una sorta di preghiera alla propria terra, alle origini, affinche rinsaldino il loro rapporto con il sentire interiore dell'autore...almeno credo. Brava...complimenti. 5 stelle

Antonio Valente 18/04/2016 - 07:17

--------------------------------------

UN SENTITO QUANTO DOVEROSO LAMENTO DI VITA VISSUTA IN AUREI SPAZI...
PROFONDI VERSI...
SERENA SETTIMANA.
*****

Rocco Michele LETTINI 18/04/2016 - 04:20

--------------------------------------

Dalle tue parole colgo un sottile velo di tristezza..nella tua libertà cerchi ancora qualcosa di te..e della tua vita..dimmi se mi sbaglio..ma questo è ciò che mi arriva leggendo le tue parole.. che trovo belle e profonde..sia nel contenuto..e nella impostazione. Ma del resto scrivi con il cuore.. A te un grande abbraccio.. Ciao Millina cara.. notte.

Maria Cimino 17/04/2016 - 23:05

--------------------------------------

molto bella ***** brava

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 17/04/2016 - 22:47

--------------------------------------

Bella, un poco triste …mi è piaciuta!*****

Marilla Tramonto 17/04/2016 - 21:46

--------------------------------------

C'è un confine forse... che il bisogno di libertà non riesce a valicare. La poesia sprigiona una certa mestizia... malinconica, quando lo stato d'animo si affligge nel confronto con le manifestazioni della natura. Ma si tratta di un viaggio... e non è dato sapere il disegno del destino.

Francesco Gentile 17/04/2016 - 21:44

--------------------------------------

bella , tu libera cerchi ancora la tua storia..piaciuta un abbraccio

Mary L 17/04/2016 - 21:32

--------------------------------------

Spingersi idealmente fino all'orizzonte e oltre; segno di desiderata libertà. Spesso però si ritorna con i piedi per terra. Mai perdere il sogno o la speranza. Buona serata Millina

luciano rosario capaldo 17/04/2016 - 21:12

--------------------------------------

Meraviglioso quel tessere ancora la mia storia...bravissima!

ANNA BAGLIONI 17/04/2016 - 21:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?