Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



il pescatore

Mi lascio cullare sul
mio barcone da pesca in mezzo
al fiume mosso appena
dalla corrente.


Ti intravedo sulla riva,
peschi con docile pazienza
le tue rughe segnate dal sole.


Ami, lenze e mulinelli
conservati in ordine nella
scatola di metallo azzurro.


Sono dove tu li hai lasciati
sulle mensole di legno,
tra le damigiane e la cappelliera
di cartone robusto che racchiude
attrezzi consumati dall’usura.


Ormeggio ad un passo da te,
ti metti al mio fianco, tra le mani
il cestino colmo di cavedani e alborelle.


Ripartiamo insieme
verso la foce dove ci stanno
aspettando da tempo
per riprendere il viaggio
verso l’infinito.



(a mio nonno)



Share |


Poesia scritta il 21/04/2016 - 15:49
Da monica portatadino
Letta n.304 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


molto bella Monica ! Davvero!*****stelle per te !

patrizia brogi 22/04/2016 - 12:25

--------------------------------------

Una dedica delicata, commovente. Bellissima. Ciaooo

Fabio Garbellini 22/04/2016 - 07:08

--------------------------------------

Infinita dolcezza nel suo ricordo... *****

ANNA BAGLIONI 22/04/2016 - 01:15

--------------------------------------

molto bella la tua lirica *****

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 21/04/2016 - 18:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?