Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
Oltre...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...
La bocca di un crate...
Un angelo senza nome...
Un altro giorno...
Tu vai, io sono qui...
Solamente felicità...
In Do maggiore...
AD ALDO MINIUSSI, CA...
Tornando a casa...
Solitudine...
UN LUPO NON TRO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



il pescatore

Mi lascio cullare sul
mio barcone da pesca in mezzo
al fiume mosso appena
dalla corrente.


Ti intravedo sulla riva,
peschi con docile pazienza
le tue rughe segnate dal sole.


Ami, lenze e mulinelli
conservati in ordine nella
scatola di metallo azzurro.


Sono dove tu li hai lasciati
sulle mensole di legno,
tra le damigiane e la cappelliera
di cartone robusto che racchiude
attrezzi consumati dall’usura.


Ormeggio ad un passo da te,
ti metti al mio fianco, tra le mani
il cestino colmo di cavedani e alborelle.


Ripartiamo insieme
verso la foce dove ci stanno
aspettando da tempo
per riprendere il viaggio
verso l’infinito.



(a mio nonno)



Share |


Poesia scritta il 21/04/2016 - 15:49
Da monica portatadino
Letta n.243 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


molto bella Monica ! Davvero!*****stelle per te !

patrizia brogi 22/04/2016 - 12:25

--------------------------------------

Una dedica delicata, commovente. Bellissima. Ciaooo

Fabio Garbellini 22/04/2016 - 07:08

--------------------------------------

Infinita dolcezza nel suo ricordo... *****

ANNA BAGLIONI 22/04/2016 - 01:15

--------------------------------------

molto bella la tua lirica *****

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 21/04/2016 - 18:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?