Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
ChissÓ se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore Ŕ come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SCOMPOSIZIONE 1

Livrea del rigetto nelle mura pietrificate
Stretto alle Catene
dalle quali mi trasfiguro e mi confondo
Sono un'opera difettosa
Dalle mille sfaccettature represse
I barellieri trasportano i loro corpi infagottati
Negli automatismi del giorno
Lungo i corridoi d'aria stagna
Ne sussegue un cambio di ruolo ibrido
Come la fusione di pi¨ menti bipolari
Non che io ne possa rendere figura
Intento come sono all'autopsia dei colori
Per cercare le loro recondite sfumature
Mentre nell'angustia dove giaccio
Mi scopro struttura portante e misantropo
E in quanto tale
Anche la Bibbia diviene scherno delle mie congetture.


Nel mio scritto stavolta ho voluto immedesimarmi in un paziente di un istituto di psichiatria.Quindi ho reso la composizione volutamente caotica e disordinata ma con una logica.Il paziente esprime la sua pazzia ma getta le basi anche per barlumi di luciditÓ inquietanti.l'immaginare dello stesso,in un cambio di ruolo paziente e infermiere lo dimostra.Ma anche la convinzione di non essere pazzo e 'intoccabile' fino a quando l'evidenza non esprime il contrario



Share |


Poesia scritta il 04/05/2016 - 15:53
Da Mirko Faes
Letta n.272 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie per il commento Francesco.In effetti l'argomento trattato Ŕ difficile.╚ stato scritto per una persona di mia conoscenza con problematiche psichiche.Ma ovviamente nello scritto c'Ŕ anche una parte di me

Mirko Faes 05/05/2016 - 21:13

--------------------------------------

La spiegazione aiuta sicuramente... ma la bellezza di significato emerge dai versi in tutta la sua forza. il verso "Intento come sono all'autopsia dei colori per cercare le loro recondite sfumature" rende bene l'idea di quanto inesplorata umanitÓ pu˛ celarsi dietro quelle condizioni. Terreno delicato e sconosciuto. Il mio apprezzamento

Francesco Gentile 05/05/2016 - 12:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?