Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
Autunno...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'č...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita č una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro č la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME Č LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...
Forse i codici della...
Il richiamo del vent...
Le sirene di Ulisse...
Quel giorno...
CARO PAPĀ E CARA MAM...
Dieci minuti al gior...
La Coccinella sfortu...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

'Na capa janca

Che sgradevole e amara sensazione, di inaccettabile e impotente sconfitta si prova, quando si va incontro ad un irrefrenabile, scontato declino fisico. Tu che ami correre e partecipare. Tu che non ti ritrovi in quel corpo che rallenta e cerchi di mantenere un passo svelto, ma vacilli perché la sola volontā non basta. Tu che, guardandoti allo specchio, speri di ritrovare, in quel volto spento e pieno di grinzose pieghe, attuali narrazioni e baldanzose vicende. Tu che non osi pių gridare e riflettendo, peschi nell'archivio dei ricordi un po' del tuo glorioso passato. Quanto rammenti di ieri? Quel tanto che basta per rivivere di nostalgia. Foto, diari e frammenti di passato, compongono un puzzle con qualche tassello mancante, ma pur sentendoti incompleto, ti accontenti. Poi sorridi e vivi un oggi intenso, sperando che il domani rallenti un po' la sua corsa...



Quanta cose te sape di 'na capa janca,
ca p'uōcchje tene duje lummine stanche.
Parla 'e oggi, dimane. Mmaje d''o futuro.
S' accummoglja pe sta' sempe ô ssicuro.


Te spiega pe te da' cocche lezzione.
'Nun tene tantu genio, nč 'mbizione.
Lle piace essere pensata e accarizzata.
Curresse si 'nun ll'ammancasse 'o ciato.


E' n'immaggina sculurita, da 'o tiempo,
cu 'a barba ca 'lle 'ncurnicia 'o mento.
A vvalle scenne n'eco purtatore
E' 'nna vocia abbrucata ca conta ore.


E' 'nu rilorgio 'nvicchiato pe l'etā.
'Ntanto ogni anno passa e vā.
Djmane te guarda furastiero.
Se chiede si t'ha ncuntrato ajere!


Nun putenno parla' e "che sarrā?"
Speranzuso vā guardanne ccā e llā.
Cunvinto ca nn'atu ghjuorno ce starrā,
ce spera ancora e continua a aspetta'.
Giovanna Balsamo



Share |


Poesia scritta il 14/05/2016 - 20:38
Da Giovanna Balsamo
Letta n.296 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Bella riflessione...ben esposta...

Sabry L. 15/05/2016 - 18:59

--------------------------------------

Parole sagge e profonde che nascono da un cuore nobile e molto sensibile
Grazie per averci offerto questa profonda riflessione sulla vecchiaia. Io da ottimista quale sono direi -L'importante č esserci, al diavolo le rughe ed il passo stanco. Io sono ancora viva!-
Un abbraccio e buona domenica
Nadia
5*

Nadia Sonzini 15/05/2016 - 15:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?