Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Salix

Il mio cuore si è spezzato
nello schiocco del salice vecchio
La mia mano ad accarezzarti la nuca
e la tua bocca muta senza più risposta
Ho amato la curva del tuo ventre
avvolto dai petali delle robinie
una volta e una volta ancora
e il tuo sorriso erano lame di sole
fra le corse delle nuvole in cielo
le notti erano piene del canto dei grilli
e profumate di menta selvatica
Poi ho deciso di uccidere il sogno
e cullare l'inganno
Per punirti
Per punirmi
Ed ora ho le braccia vuote
e sono come il salice spoglio
nato e morto sulla pietra spaccata


Share |


Poesia scritta il 15/05/2016 - 22:45
Da Gian Donetti
Letta n.268 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Colpisce. Proprio bella. Ciao

Sabry L. 16/05/2016 - 15:12

--------------------------------------

molto piaciuta !!!

patrizia brogi 16/05/2016 - 14:47

--------------------------------------

Che bella! Anch'io ti porgo il saluto di bene arrivato.5*

salvo bonafè 16/05/2016 - 13:57

--------------------------------------

Molto bella e dal sapore agrodolce. Un ricordo di un forte amore gioioso e colorato, ed ora le mani ed il cuore vuoto! Mi piace molto.

Patrizia Bortolini 16/05/2016 - 09:26

--------------------------------------

Ciao Gianfranco ben arrivato in Oggi Scrivo!!!!
Mi piace molto la tua poesia è ricca di amore e dolore. Trasmette un senso di malinconia per un bell'amore scivolato dalle nuvole...un sogno che forse dovrebbe rivivere...
Un abbraccio e scrivi ancora hai una bella penna o forse bisognerebbe dire bella piuma
Nadia
5*

Nadia Sonzini 16/05/2016 - 07:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?