Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

NOSTALGICA TERRA

Ho deciso
d'appoggiar penna
Dove naufraga l'inchiostro
E specchiarmici
Senza davvero apparire


Ma lasciata sola
la mano trema
E gravita attorno
ai focolai spenti
D'inespressi pensieri


Duole l'autunno
Scevro dei colori
In questo mio
angusto occhio
Ché esule
dalla propria alpestre terra


E così Rammento
Con buon affanno,
degli prosperi campi,
Ricettacoli
D'arcuate umani posture
Nella mente lieve sfumare


Potesse ora,cadere
dai miei flussi malinconici
La contrita lacrima.....


Di certo
non gli opporrei veto alcuno
Nell'immaginarti ancora
O mia candida distrazione


Stando qui
ancorato alle piane
D'esteso spoglio
E morso dalla pioggia
Al crepuscolo inoltrato


Però so
Che tu sei fin troppo lontana
E cosa ne rimarrebbe
Di te quindi
Se non solo voce assente
Del mio tempo



Share |


Poesia scritta il 19/05/2016 - 23:49
Da Mirko Faes
Letta n.285 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ti ringrazio Loris.Alla prossima

Mirko Faes 21/05/2016 - 11:30

--------------------------------------

Grazie Mirko, della sbirciatina. Sono contento ti sia piaciuta. Ciao.

Loris Marcato 20/05/2016 - 23:39

--------------------------------------

Proprio bella, come dice Anna, versi d'altri tempi. Molto bravo. Ciao Mirko.

Loris Marcato 20/05/2016 - 22:28

--------------------------------------

Vedo solo ora i commenti.Grazie

Mirko Faes 20/05/2016 - 17:05

--------------------------------------

Versi molto eleganti a cui affidi la tua malinconia per vivere lontano dalla tua terra...5*, complimenti! Buona giornata,

Chiara B. 20/05/2016 - 15:22

--------------------------------------

Veramente bella queste parole colme di una bellezza antica.... complimenti *****

ANNA BAGLIONI 20/05/2016 - 13:54

--------------------------------------

Mi piace... complimenti

Sabry L. 20/05/2016 - 11:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?