Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LA CRESCITA

Ore 10.00:
La signora Elena
Assaporò il dolore
Dalla bocca sicura
Del padre di sua figlia


Ore 16.00:
Il tormento non diede tregua:
-"non puoi farmi questo!"-
Si dannò gridando


E tutto attorno
Divenne nebbia per gli occhi
Sconsolati


Ore 20.00:
La figlia accarezzò silente
Il volto umido della madre
E subito inconsapevolmente
Si fece già donna



Share |


Poesia scritta il 07/06/2016 - 15:41
Da Mirko Faes
Letta n.211 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Vi ringrazio

Mirko Faes 08/06/2016 - 14:56

--------------------------------------

Riflessivo, come sempre...
Espressivo, come tuo forte...
Lieta giornata Mirco.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/06/2016 - 09:56

--------------------------------------

Originale ed incredibilmente forte e bella. Ciaooo

Fabio Garbellini 08/06/2016 - 06:59

--------------------------------------

Ore 23 e 18 leggerti è sempre un piacere..quindi scrivi e regalaci ogni tua emozione e sensazione. Ciao Mirko un'abbraccio.

Maria Cimino 07/06/2016 - 23:18

--------------------------------------

Veramente bravo! Tre tempi per una vita!
Complimenti Mirko

margherita pisano 07/06/2016 - 21:55

--------------------------------------

Piaciuta moltissimo!!

patrizia brogi 07/06/2016 - 21:30

--------------------------------------

Vi ringrazio.Ma sappiate che l'ho scritta dopo i pasti in un minuto.È un'altro esperimento,nemmeno troppo riuscito,che sto cercando di perfezionare.Qualcuno mi ha commissionato una poesia e sperimento sul sito.Ma non preoccupatevi tornerò a scrivere qualcosa di più appetibile

Mirko Faes 07/06/2016 - 19:34

--------------------------------------

Gli orari ,apparentemente poco poetici, danno invece ottimo risalto in questo caso al tempo, una crescita accelerata, violenta , senza respiro. Piaciuta. Ciao

Sabry L. 07/06/2016 - 19:25

--------------------------------------

Mirko ti do 5* sulla fiducia

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 07/06/2016 - 18:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?