Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LA CRESCITA

Ore 10.00:
La signora Elena
Assaporò il dolore
Dalla bocca sicura
Del padre di sua figlia


Ore 16.00:
Il tormento non diede tregua:
-"non puoi farmi questo!"-
Si dannò gridando


E tutto attorno
Divenne nebbia per gli occhi
Sconsolati


Ore 20.00:
La figlia accarezzò silente
Il volto umido della madre
E subito inconsapevolmente
Si fece già donna



Share |


Poesia scritta il 07/06/2016 - 15:41
Da Mirko Faes
Letta n.328 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Vi ringrazio

Mirko Faes 08/06/2016 - 14:56

--------------------------------------

Riflessivo, come sempre...
Espressivo, come tuo forte...
Lieta giornata Mirco.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/06/2016 - 09:56

--------------------------------------

Originale ed incredibilmente forte e bella. Ciaooo

Fabio Garbellini 08/06/2016 - 06:59

--------------------------------------

Ore 23 e 18 leggerti è sempre un piacere..quindi scrivi e regalaci ogni tua emozione e sensazione. Ciao Mirko un'abbraccio.

Maria Cimino 07/06/2016 - 23:18

--------------------------------------

Veramente bravo! Tre tempi per una vita!
Complimenti Mirko

margherita pisano 07/06/2016 - 21:55

--------------------------------------

Piaciuta moltissimo!!

patrizia brogi 07/06/2016 - 21:30

--------------------------------------

Vi ringrazio.Ma sappiate che l'ho scritta dopo i pasti in un minuto.È un'altro esperimento,nemmeno troppo riuscito,che sto cercando di perfezionare.Qualcuno mi ha commissionato una poesia e sperimento sul sito.Ma non preoccupatevi tornerò a scrivere qualcosa di più appetibile

Mirko Faes 07/06/2016 - 19:34

--------------------------------------

Gli orari ,apparentemente poco poetici, danno invece ottimo risalto in questo caso al tempo, una crescita accelerata, violenta , senza respiro. Piaciuta. Ciao

Sabry L. 07/06/2016 - 19:25

--------------------------------------

Mirko ti do 5* sulla fiducia

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 07/06/2016 - 18:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?