Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
Cartagine...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...
Il lamento dei poeti...
Troppe-D 2...
amor sofferto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tuo padre

Danzano caratteri arial di dimensioni incerte,
apparizioni in grassetto, pigre, compongono paesaggi ortogonali.
Sempre gli stessi.
Guardiani precari predispongono l’aborto dei popup,
che sono malintenzionati come capita spesso.
Ho paura e te lo confesso mentre placidamente faccio altro.
Non ho semafori rossi da offrirti,
pause anonime per stenderci qualche secondo
e simulare abbracci di circostanza.
Certe onde ti battono che è proprio strano
immaginare di ristare in piedi dopo.
Ti vedo già che denunci vomitando gli egoismi
mutanti di questa accidia postmoderna.
Non ho argomenti da contrapporre
né attese di cieli da scongelare.
Semmai canzoni mute,
analcolici girotondi intorno all'abisso.
Roba già vista per quel che ne sappia,
SOLO RIMETTI IL SILENZIO DENTRO LA MIA TESTA.
La schiuma bianca di mari senza acqua in cui affondare,
ridammi la pittura vuota e senza graffi della noia.
Non ci sei ancora ma ti amo troppo già,
tanto da piegarmi per i rumorosi conati di terrore
che poi, lo sai, la fame svanisce.


Share |


Poesia scritta il 10/06/2016 - 15:22
Da Alessandro Carciola
Letta n.181 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Ciao Alessandro insieme al mio amico Salvo ti do anch'io il ben venuto qui ad oggi scrivo. ciao.

Maria Cimino 10/06/2016 - 22:36

--------------------------------------

Benvenuto anche a te.
Fai un uso abbondante di metafore che non mi hanno fatto capire nulla.
Ma è soltanto colpa mia.

salvo bonafè 10/06/2016 - 21:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?