Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tracce di umanità

Ora che il sole brucia queste colline
smussate dal tempo...
e getta la mia ombra, indegna,
fra i rovi.


Cumuli di pietre raccontano
i segni della memoria...
di uomini che amarono la terra
in cambio di qualche frutto amaro.


Specialmente ora...
che il sole artiglia queste pietre scure,
monumento per l’umanità...
nell’erbe selvatiche.


Finalmente mi fermo ad ascoltare
la voce dei faggi, il silenzio,
l’indifferenza della quercia...
e ritrovo la mia dignità.



Share |


Poesia scritta il 25/06/2016 - 13:42
Da Francesco Gentile
Letta n.304 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Complimenti, molto bella la tua poesia!*****

Marilla Tramonto 26/06/2016 - 18:16

--------------------------------------

Scusa, pensavo di non aver scritto il commento,,,,,,colgo l'occasione per rinnovare i complimenti

Angela Randisi 26/06/2016 - 18:16

--------------------------------------

MOLTO BELLA *****

Angela Randisi 26/06/2016 - 18:07

--------------------------------------

Ciao Salvo.. Ben risentito. Grazie per il bel commento e la segnalazione per il refuso.. Un abbraccio

Francesco Gentile 26/06/2016 - 11:30

--------------------------------------

La tua ombra edifica i faggi e anche le querce, zittendo dei primi la voce e non la foce. (refuso) che segnalo all'amico per restituire l'immagine di pura bellezza dei versi. Cia Francesco. Buona domenica.

salvo bonafè 26/06/2016 - 09:15

--------------------------------------

Grazie davvero, care amiche e cari amici. Poeta dell'amore, Rocco, Angela, Mimmi, Nadia, Mirella, Maria, Monica, Loris, Febronia e Paola. Il tempo è tiranno, almeno per me, in questo periodo... e mi ritrovo e ringraziarvi e a commentare di notte, ma non vorrei mai rinunciare ad affacciarmi, ogni tanto, al nostro bellissimo sito di poesie e racconti. Un abbraccio affettuoso a voi tutti/e.. Ciao

Francesco Gentile 26/06/2016 - 00:40

--------------------------------------

Che bella
poesia che hai scritto!

paola marsano 25/06/2016 - 21:35

--------------------------------------

Complimenti Francesco,bellissima poesia

Febronia Zuccarello 25/06/2016 - 21:25

--------------------------------------

A tu per tu con la natura, si rimane spiazzati. Ma nascono queste belle poesie. Piaciuta tantissimo.
Ciao Francesco.

Loris Marcato 25/06/2016 - 19:30

--------------------------------------

La natura di racconta e riprende i suoi spazi....davvero bella e riflessiva

monica portatadino 25/06/2016 - 17:43

--------------------------------------

Francesco caro ciao, come stai?
Rimproveravo la tua assenza ma mannaggia ultimamente
sono assente anch'io
Tracce che lasciano il segno
queste tue.
La chiusa è stupenda spesso nel silenzio ritroviamo non solo la nostra dignità, ma anche una parte di noi.
Trovo questa tua bella e riflessiva almeno per me lo è stata.
A te un forte abbraccio ti chiedo
di perdonarmi se ogni tanto non sono presente. Buon weekend

Maria Cimino 25/06/2016 - 17:37

--------------------------------------

Francesco....stupenda poesia, la natura che parla anche i sassi raccontano le memorie di gente che li ha toccati magari anche tirati nei fiumi formando piccole dighe e nella pace rupestre rimanere a sognare BELLA le mie *****5 stelle sono tue

mirella narducci 25/06/2016 - 17:30

--------------------------------------

Molto bella!
Scrivi più spesso
Nadia
5*

Nadia Sonzini 25/06/2016 - 14:43

--------------------------------------

Non c'ė cosa più bella che ascoltare il silenzio e ritrovarsi. Sempre complimenti, ciao.

Mimmi Due 25/06/2016 - 14:35

--------------------------------------

Complimenti, mi è piaciuta molto*****

Angela Randisi 25/06/2016 - 14:29

--------------------------------------

TRACCE INDELEBILI DI VERA POESIA...
IL MIO ELOGIO E IL MIO LIETO FINE SETTIMANA.
*****

Rocco Michele LETTINI 25/06/2016 - 14:23

--------------------------------------

molto bella la tua opera 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 25/06/2016 - 14:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?