Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Inutilitą...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Pił di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella cittą...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lą della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchģ scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PER un PRESTITO

Una volta
per un prestito
ascolta ascolta:
...
Ho messo in croce
amici e compari
e tutti i santi
del gran paradiso,
ma nessuno mi dava
buoni segni
di farmi avere
agli occhi un sorriso.
E nessuna banca
apriva la porta
a chi non aveva
una busta paga
e di dare delle
certe garanzie
o un conto corrente
e una scorta...
E si andava spesso
dagli strozzini
che davano cento
per prenderne mille,
in quel tempo
di ricostruzioni
tempi di mucche grasse
e di scintille.
Oggi che tutti abbiamo
un conto in banca
il prestito ce lo fanno
dal nostro conto
in ventiquattr'ore
e senza ipoteche
e non importa se mangi
o vai a fondo.


Share |


Poesia scritta il 11/07/2016 - 13:58
Da Aldo Messina
Letta n.188 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


ah quanto hai ragione Aldino, hai voglia quanti ci hanno lasciato le penne con le banche. e non solo.. anche le mut......
Ciao caro ti abbraccio.

Maria Cimino 11/07/2016 - 22:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?