Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Niente da dire

Niente di nuovo che non sia già stato
fatto, scritto, detto, trito e ritrito.


proporrei forse della sana retorica
per accattivarmi la simpatia dei benpensanti:
mi presenterei a posto davanti alla coscienza.
magari imbratterei una pagina bianca
con l'inchiostro spruzzato dalla mente,
come una seppia, che fulminea guizza via
dietro una coltre nera.
oppure impugnerei un pesante martello
a scandire scioccanti parole,
per spaccare in due la noia del lettore;
come il guscio d'una noce di cocco,
avido ne mangerei, poi, la polpa d'un momento.
direi che a volte restare soli
non è una scelta ma un'amara conseguenza,
d'occasioni mancate, di conoscenze sbagliate,
d'opportunità sprecate,
e che certi treni ahimè, passano una volta sola.
oppure accamperei che un precipitoso giudizio
può rivelarsi un boomerang, che se non stai attento,
a tua insaputa, ti ritorna tra capo e collo.


invece no, niente di tutto questo, in realtà
voglio solo accertarmi che vivo, destarmi,
darmi un pizzicotto,
evadere dall'angusta prigione dell'evidenza,
quella dei fallimenti.
quindi non ho niente da dire,
per non dare di me un'immagine distorta
per non soffocare con una lenta agonia
la sofferta gestazione di questa poesia.



Share |


Poesia scritta il 04/08/2016 - 13:15
Da Antonio Tanelli
Letta n.218 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Esaustiva quanto diligente poesia: pregnante di realtà e di mirabili riflessioni.
Lieta serata.
*****

Rocco Michele LETTINI 04/08/2016 - 17:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?