Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...
La modestia è... l'...
Volo di gabbiani...
La poesia abita…...
Il tuo divano rosso...
IL VELIERO AZZURRO...
Orizzonte...
Violento bruciare...
Copiosa pioggia...
lasciami andare...
Graffi...
CONCHIGLIA...
Mi girano sempre le....
Cercando il mare...
A Farla Ammattire...
Tra le nuvole un pen...
ADORANDO IL PECC...
A2...
AL DI LÀ DEI TUOI OC...
altrove...
Insidiosa polvere...
Gino, quando parla, ...
L'amore per le picco...
A volte...
Solitudine di città...
FUSIONE...
L' ira...
Amarmi...
Il matrimonio la fia...
NON BRUCIO LA SPERAN...
GRANDINE E PIOGGIA E...
Speranza...
SUDARIO DI SETTEMBRE...
Padre...
Tu sei...
Mentre guardo la Lun...
Clair...
Accomiato...
Finestra...
DANNATI E COMPLICI...
I miei silenzi...
Vuoto assoluto...
C'era una volta...
Riconoscersi in una ...
Dorati Veli...
Non c'ero...
Unione...
Non sono poeta né sc...
ORA COME MAI...
ANGOLO DI PARADISO...
Il circolo di ogni c...
Nebbia e poesia...
Verso sera...
Malsano...
Da quali stelle?...
venere...
Palcoscenico Diaboli...
Don Matteo 11...
Angeli....
Davanti a una porta ...
Pensando a lei... Se...
la bella addorentata...
Befana = Mamma...
IN INVERNO NON SI FA...
l\'inganno...
ANATOMIA DI UN ...
Tu...
Mete coraggiose...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

All'amor mio

Amor mio, quanto dolci sono i tuoi occhi
quando si posano sui miei, come uccelli
su di un ramo in primavera.
E quanta luce irradia il tuo corpo,
come quello di Venere nata da fragile conchiglia.
M'innamorai, amor mio, della tua voce,
melodia soave,
il leggero scivolare dell'acqua di un torrente
quando la primavera scioglie
dell'inverno i ghiacci.
Come se il fresco frusciare di Zefiro,
il vento dalle mille voci,
Ad ogni tua parola soffiasse.
M'innamorai, amor mio, dei tuoi occhi ambrati,
preziose gemme incastonate
nella bellezza del tuo viso.
M'innamorai di quel corpo
candido come la neve
che scende copiosa su queste colline in inverno
e lascia poi spazio
al verde dei prati in primavera.
E per sempre, per sempre, amor mio
arderà fervido Amore
nell'infocato mio cuore per te.


Share |


Poesia scritta il 16/08/2016 - 10:01
Da Francesco Pasqualetti
Letta n.300 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Sentimento importante che arde in fuoco perenne come la fiamma olimpica. Nessun vento, nessuna intemperie, né neve o grandine avranno potere sul fuoco, ma fuggiranno alla presenza dei tuoi versi.
5*

salvo bonafè 16/08/2016 - 21:39

--------------------------------------

Che belle parole che sai donare a chi hai nel cuore, davvero fortunata la tua donna. Complimenti Francesco ciao.

Maria Cimino 16/08/2016 - 21:26

--------------------------------------

***** l'amor tuo è una persona fortunata, se le dici queste parole

Marilla Tramonto 16/08/2016 - 16:29

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?