Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

UNA PIETRA ATTENDO

Una pietra attendo.


Addio magione antica ed adorata,
che per prima ascoltasti i miei vagiti
e poscia della mia vita il progredire:
infanzia, adolescenza e giovinezza,
nonché maturità e vecchiaia odiosa.
Il mio diletto nido ora non è più lì,
è svanito con i cimeli ed i ricordi .
Addio, amata dimora dei miei avi;
addio per sempre, pur se ancora vivo.
Or non ascolto più i dolci accenti,
che in estasi mi mandavano ogni dì
nell’illusoria immensità e sublime,
dov’io la celeste volta, pensieroso,
contemplavo, mentre le note deliziose
rendevano l’esistenza meno greve.
Solo i miei lai ancora ascolto in versi,
fidi compagni del mio lungo viaggio;
ad essi imploro spesso un po’ di lena
e di star vicino a me, finché le Moire,
potenti e macabre signore del destino,
filanti lo stame dell’incerta donna,
non mi avranno serrato le pupille.
Vecchio, vago da una tana all’altra
senza meta, mirando volti ignoti;
stanco di salire e scendere ogni dì
le faticose rampe delle scale altrui.
Una pietra or attendo che mi copra
sì, come un lenzuolo fresco e lieve
per obliare il tutto della tetra vita,
che mi fu avara sin dal primo sole.


Dal mio libro "BRIO E MALINCONIA"



Share |


Poesia scritta il 03/09/2016 - 11:29
Da Gino Ragusa Di Romano
Letta n.502 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ti sono molto grato, gentile poetessa, Nadia Sonzini, per avere apprezzato il mio componimento. Se i miei versi avranno anche un effetto liberatorio per qualche animo in pena, allora credo di poter dire, come ho già scritto a Rocco Michele Lettini, di non aver perduto l'olio e la fatica.
L'occasione mi è gradita per offrirti un bocciolo di rosa. Ad maiora, Nadia.

Gino Ragusa Di Romano 08/09/2016 - 19:37

--------------------------------------

Splendida,ti capisco veramente.Ci sono momenti cosi' nella vita,momenti di profondo dolore e disagio interiore.Bisogna esternare tali sentimenti per poi ritornare a vivere piu' leggeri.Tu l"hai fatto con versi commoventi.Grazie,hai liberato il cuore di tanti
Un abbraccio sincero
Nadia
5 stelle che illuminino i tuoi passi e quelli dell'umanita'tutta
Nadia

Nadia Sonzini 07/09/2016 - 11:26

--------------------------------------

Stimatissimo poeta e scrittore, Salvo Bonafè, i tuoi scritti scendono nell’animo del lettore senza fatica così, come il tuo gradito commento al mio componimento. E’ vero che “quel pensiero di abbandono non aiuta”, ma in alcuni periodi dell'esistenza può accadere che anche una persona d’indole temprata ad un certo punto si ferma, non c'è la fa più ad affrontare il quotidiano.
Il nostro mondo interno emotivo si è saturato e si crea un malessere, un nodo emotivo, che io ho più volte sciolto, scrivendo; liberandomi o almeno affievolendo così l’invalidante disagio che attraversa il corpo, in forma psicosomatica o direttamente emotiva. I miei scritti, infatti, sono il frutto del mio quotidiano vivere. Ti abbraccio cordialmente e ad multos annos.

Gino Ragusa Di Romano 07/09/2016 - 10:33

--------------------------------------

Una poesia che volge tristemente ad un sentimento di abbandono. Caro Gino la vita non è un mistero ed è una storia destinata a chiudersi. Quel pensiero di abbandono, però, non ci aiuta ad affrontare l'ultima parte con la serenità necessaria. Tu hai fatto la tua parte, come me, che descrivi nelle poesie con talento da vero scrittore e poeta. Io ti auguro di continuare all'infinito con la stessa mente lucida che ti riconosco. La fine dovrà colpirci a tradimento per averla vinta, ma non deve essere invocata. Nessuna pietra per te ma un caro abbraccio.
Salvo Bonafè

salvo bonafè 05/09/2016 - 10:55

--------------------------------------

Grazie, gentili poetesse. Un inchino alle vostre opere e ad maiora.

Gino Ragusa Di Romano 05/09/2016 - 10:42

--------------------------------------

***** come già hanno scritto…molto bella e molto poesia

Marilla Tramonto 04/09/2016 - 16:26

--------------------------------------

Una bella poesia....molto bella e molto poesia....

Sabry L. 04/09/2016 - 11:30

--------------------------------------

Caro Rocco Michele LETTINI, se i miei versi commuovono, io non ho perduto l'olio né la fatica. Grazie.

Gino Ragusa Di Romano 03/09/2016 - 16:45

--------------------------------------

Addii... che commuovono... in versi straordinari.
Lieto meriggio Gino.
*****

Rocco Michele LETTINI 03/09/2016 - 15:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?