Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ogliastra...
un fu sfogo...
Chiedilo alla luna...
La Vita è ci......
Fatalità...
Il bimbo di Hiroshim...
A Citra...
Falce di luna e d'om...
Madonna mia !...
L' ODIO E' UNA LU...
IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La preghiera di un soldato stanco.

Son stanco di sparare
e di quel tanfo nauseabondo
che ho creato
con una mistura
fatta solo di sangue e zolfo
ma io non sono un alchimista
son solo un soldato
proteggo i vivi uccidendo
altri esseri viventi.
Sono Loro che mi dicono
chi è buono
e chi è cattivo,
chi deve vivere
e chi morire.
Accanto a me
siede un bambino in lacrime
abbraccia il mio fucile
gli ho appena ucciso il padre
e adesso anche i miei
occhi piangono,
le mie mani sporche
tremano.
e le mie labbra pregano:
Dio mio, cosa ho fatto?
Chi sono diventato?
Dammi la forza, Ti prego,
di diventar il tuo giardiniere
trasformerei ogni bomba
in vasi di fiori colorati,
pianterei alberi da frutto
dentro quelle voragini
lungo le strade,
costruirei dei nidi
in quei grossi fori
sulle facciate dei palazzi
cosicché ogni uccello
stanco del viaggio
troverebbe un alloggio
accogliente.
Costruirei la pace
un fiore al giorno.
E dopo aver concluso
quest'opera
io Ti chiedo
di farmi diventare
il Tuo pagliaccio preferito
donerei così il Tuo sorriso
ad ogni bimbo del mondo
laddove la guerra
glielo ha tolto
assieme all'abbraccio
dei suoi genitori.


Share |


Poesia scritta il 04/09/2016 - 23:13
Da Emanuele Cilenti
Letta n.328 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie mille Rocco sempre gentilissimo. Buon Lunedì

Emanuele Cilenti 05/09/2016 - 10:40

--------------------------------------

ESPRESSIVAMENTE ARGUTA...
ELOGIABILE SEQUELA EMANUELE.
*****

Rocco Michele LETTINI 05/09/2016 - 10:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?