Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Osa!...
L'attesa...
01:07...
lettera a mia madre...
LA MIA VICINA...
DOPPIO RISVEGLIO...
SONO TUA...
Le voci nel vento...
Radio (S)Ballate...
A breath of life, cl...
Il grappolo...
Alba antica...
Farò di te la mia ma...
D'ora in poi...
TUTTI contro TUTTI...
Pioggia dalla luna...
Pioggia....
ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Sconfinata assenza

Foglie arrugginite cadono stanche,
l’inverno nervosamente attende
il suo gelido e lungo cammino.


Trascinato
In silenzi di malinconie,
rincorro ripetutamente
la tua immagine.
Grandi occhi neri
riposano nella mia mente.


Dov’è il tuo respiro?
Dove sono le tue mani?
Dov’è il nostro amore?
Mi aggrappo sull’orlo della vita
scivolano via le mie dita
cercando un ultimo appiglio;
non voglio perdere l’anima mia!


Pezzi di vetro
segnano la mia strada,
arduo è il mio cammino,
ed io che continuo a capire
in questa triste ricorrenza,
quant’è sconfinata la tua assenza



Share |


Poesia scritta il 17/11/2012 - 15:13
Da gerardo leo
Letta n.772 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


ti ringrazio delle belle parole Dina

gerardo leo 26/11/2012 - 09:08

--------------------------------------

La tua poesia è bellissima leggendola ho sentito sulla pelle il tuo dolore, il tuo star male. Trasmette in modo diretto il tuo stato d'animo. Complimenti. Condivido. Ciao

dina molfetta 25/11/2012 - 21:47

--------------------------------------

semplicemente grazie Maria Gabriella

gerardo leo 23/11/2012 - 23:52

--------------------------------------

Questa tua poesia mi fa impazzire,così semplice e così bella, ogni volta che la leggo non posso fare a meno di piangere pensando al tuo amore perduto! Non si smette mai di amare....Grazie. Credo che la rileggerò ancora.

Maria Gabriella Chesi 23/11/2012 - 15:36

--------------------------------------

Ti ringrazio Maria Gabriella del commento

gerardo leo 22/11/2012 - 13:05

--------------------------------------

e' bellissima! Complimenti.

Maria Gabriella Chesi 22/11/2012 - 09:51

--------------------------------------

grazie Claretta del tuo complimento.

gerardo leo 20/11/2012 - 12:41

--------------------------------------

Grazie Daniela del tuo commento

gerardo leo 20/11/2012 - 12:40

--------------------------------------

un grido di dolore che va oltre,e sconfina,in una bellissima dichiarazione d'amore. ciao

Claretta Frau 19/11/2012 - 18:22

--------------------------------------

Cercare intorno a sé chi si è amato è doloroso ed allora il nostro cammino ci sembra ostile e infinito.
Bellissima e triste.

Daniela Cavazzi 18/11/2012 - 20:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?