Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
A PROPOSITO DI BACI...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

spettatore

questo teatrino del nulla si concede
sul palco perfetto di chi corre
per sfuggire alla consapevolezza
di non saper camminare.


e quando capita che io mi fermi
per vedere se da oltre la cortina
c'è qualche buon Dio che mi guardi
e con misericordia salga sul palco
a salvarmi -
capita che io trovi un uomo, in silenzio,
sapiente e onnisciente,
seduto sulla schiena del tempo
che mangiando pop corn, piange
mentre assiste alle scenate
- ben recitate, devo dire -
di chi non vuole morire.


'fermati!' ogni tanto sento echeggiare
tra le sedie rosse e vuote del teatro.
E quando mi volto a guardare
trovo quell'uomo -un altro me-
che urla con la voce dei suoi occhi,
un santuario sconosciuto
che attende solo ch'io m'accasci
sulle tende del sipario,
attende solo ch'io mi doni,
per un viaggio dietro la cortina
a testimoniare
il vuoto pieno dei suoi occhi.


continuo a correre sotto la luce
ad illuminare la farsa che conduco
davanti al mio unico spettatore, alto giudice
che piange e mangia pop corn:
nessuno.


a.c



Share |


Poesia scritta il 11/09/2016 - 19:05
Da Ayesha Catalano
Letta n.333 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Uno stato di divertente malinconia, sotto lo sguardo assente di un mangiatore di pop corn. Ciao

salvo bonafè 12/09/2016 - 12:29

--------------------------------------

Molto bella Buona notte
Nadia
5 stelle

Nadia Sonzini 11/09/2016 - 23:40

--------------------------------------

ESAUSTIVA QUANTO METAFORICA SEQUELA ALLA RICERCA DI UN SERENO CHE S'ASSENTA...
CORAGGIO AYESHA...
*****

Rocco Michele LETTINI 11/09/2016 - 23:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?