Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

spettatore

questo teatrino del nulla si concede
sul palco perfetto di chi corre
per sfuggire alla consapevolezza
di non saper camminare.


e quando capita che io mi fermi
per vedere se da oltre la cortina
c'è qualche buon Dio che mi guardi
e con misericordia salga sul palco
a salvarmi -
capita che io trovi un uomo, in silenzio,
sapiente e onnisciente,
seduto sulla schiena del tempo
che mangiando pop corn, piange
mentre assiste alle scenate
- ben recitate, devo dire -
di chi non vuole morire.


'fermati!' ogni tanto sento echeggiare
tra le sedie rosse e vuote del teatro.
E quando mi volto a guardare
trovo quell'uomo -un altro me-
che urla con la voce dei suoi occhi,
un santuario sconosciuto
che attende solo ch'io m'accasci
sulle tende del sipario,
attende solo ch'io mi doni,
per un viaggio dietro la cortina
a testimoniare
il vuoto pieno dei suoi occhi.


continuo a correre sotto la luce
ad illuminare la farsa che conduco
davanti al mio unico spettatore, alto giudice
che piange e mangia pop corn:
nessuno.


a.c



Share |


Poesia scritta il 11/09/2016 - 19:05
Da Ayesha Catalano
Letta n.250 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Uno stato di divertente malinconia, sotto lo sguardo assente di un mangiatore di pop corn. Ciao

salvo bonafè 12/09/2016 - 12:29

--------------------------------------

Molto bella Buona notte
Nadia
5 stelle

Nadia Sonzini 11/09/2016 - 23:40

--------------------------------------

ESAUSTIVA QUANTO METAFORICA SEQUELA ALLA RICERCA DI UN SERENO CHE S'ASSENTA...
CORAGGIO AYESHA...
*****

Rocco Michele LETTINI 11/09/2016 - 23:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?