Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

dei ciclamini bianch...
Mio...
Pensiero....
LA PORTA DEI RICORDI...
Sul Finir del giorno...
NEVICA...
Angoli...
I Colori dell'Anima....
L'incantesimo della ...
LA STORIA...
Il rumore dell\'alba...
Curiosa luna...
Giovani...
ACQUA 3 acrostici di...
IL SEGRETO DELL' AMO...
MERIGGIO AL MARE...
È l'amore...
Dolce silenzio...
Artiom...
uno sguardo fisso ne...
Piccolo...
La crociera...
Tutti noi siamo mend...
per sentirti mia...
Di silenzi ho riemp...
SIAMO, NON SIAMO...
In questo spazio vuo...
FALSI PROBLEMI...
Una sferzata...
Il mio Dio...
L'età...
Inverno ai Colli...
FESTA SIMPATICA...
L’ora scendeva lenta...
tieneme stritto -(ti...
Il silenzio... Poesi...
L'amore...
Serenità...
PER UN MONDO MIGLIOR...
PIOVE IN PERIFERIA...
IL PARADOSSO DELL'UT...
Ricorda...
Selenite angosciante...
Invernale...
Dall'alba al tramont...
Piazzale Loreto...
ERA AMORE...
Umano...
IL tuo amore assassi...
Haiku Sussulto...
Sorriso...
Ho perso un fratello...
L'inverno e il vorti...
CAMMINANDO...
Aria di primavera...
Incantevole percezio...
TI AMO PERCHÉ...
Vita...
L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ridi Pagliaccio

Ridi pagliaccio
io resterò nel tuo cuore infranto
forse per mesi per giorni per ore
e sui suoi cocci
foto di me e del mio sapore
ridi pagliaccio
non ti penserò più
se non nel tuo sonno
ci rivedremo
al massimo in sogno
ridi pagliaccio
ti ho dato il mio mondo
ora accontetati del resto
non dei miei occhi
non del mio seno
non del mio senno diverso
te ne sei accorto un po' tardi:
la tua cecità,
i tuoi nervi stanchi
la vita e gli stenti
ma ora, forse, è un po' tardi
quindi ridi pagliaccio
ci rivedremo stanotte
nel tuo sogno più bello
tu abbracciami e chiedimi
dei nostri baci nel tempo
quelli,
fatti di panna e di vento


Share |


Poesia scritta il 12/09/2016 - 00:13
Da Khalil Zemzemi
Letta n.284 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Incisiva nell'espressività dei sentimenti.
sarcastica ma geniale l'immedesimazione dei sentimenti della controparte. Mi è piaciuta e la trovo originale...

Carla Davì 12/09/2016 - 18:40

--------------------------------------

La spiegazione è una conferma del giudizio espresso, nel senso che la traslazione di un sentimento; un velo di rimpianto che, in questo caso, ne rafforza l'incisività, giacché ideale... e più vera del vero.

Francesco Gentile 12/09/2016 - 18:31

--------------------------------------

Ti ringrazio. Ho tentato di scrivere una poesia immaginando di essere la mia ex ragazza che scrive una poesia per me...

Khalil Zemzemi 12/09/2016 - 15:54

--------------------------------------

Questa poesia mi sorprende. La trovo incisiva, come un riso beffardo... e cocente... Piaciuta*****

Francesco Gentile 12/09/2016 - 13:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?