Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Schermo di Accendinii?

sorseggio una sigaretta gialla
come il mio stomaco epatitico
quando siede su cestini di carta
si spegne e si inganna
sulle mie labbra incallite
di rabbiosa paura
delle volte
delle volte
altre si incendia di pace
di foglie che galleggiano nell'aria
malata di psicosi mattutina
psicosi di caffe e penna strangolata
dalle righe di un largo foglio
sorseggio spasmi di barattolo
sornione sulla scrivania trattegiata
che mi osserva nello specchio di sfregi
che costeggia le mie spalle
non mi trafigge e non mi stringe
il cuore come sfinge
sorseggio lo specchio dietro un velo
della sigaretta gialla che fumo
resta solo il mistero
di uno schermo di accendini
che riempie questa storia.


Share |


Poesia scritta il 24/09/2016 - 18:30
Da Khalil Zemzemi
Letta n.215 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Ciao Khalil continua a riempirla
la tua vita e fallo scrivendo
su quei fogli bianchi aprendo il tuo cuore lasciando andare le tue emozioni
le tue gioie ma anche i tuoi dolori.


Ad accoglierle qui con te ci siamo noi

Quindi a rileggerti spero.

A te una buona domenica.


Maria Cimino 25/09/2016 - 11:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?