Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

È l'amore...
Dolce silenzio...
Artiom...
uno sguardo fisso ne...
Piccolo...
La crociera...
Tutti noi siamo mend...
per sentirti mia...
Di silenzi ho riemp...
SIAMO, NON SIAMO...
In questo spazio vuo...
FALSI PROBLEMI...
Una sferzata...
Il mio Dio...
L'età...
Inverno ai Colli...
FESTA SIMPATICA...
L’ora scendeva lenta...
tieneme stritto -(ti...
Il silenzio... Poesi...
L'amore...
Serenità...
PER UN MONDO MIGLIOR...
PIOVE IN PERIFERIA...
IL PARADOSSO DELL'UT...
Notti insonni...
Ricorda...
Selenite angosciante...
Invernale...
Dall'alba al tramont...
Piazzale Loreto...
ERA AMORE...
Umano...
IL tuo amore assassi...
Haiku Sussulto...
Sorriso...
Ho perso un fratello...
L'inverno e il vorti...
CAMMINANDO...
Aria di primavera...
Incantevole percezio...
TI AMO PERCHÉ...
Vita...
L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Stattene

stattene ad ascoltare ragni
immaginari sulle tue spalle
spaventato dalle tue unghie
stattene a galla
nel sangue di ieri
che diventa corpuscolo
di nervi
stattene
oh vecchia anima
a far l amore con i fantasmi
ad eccitarti con i tuoi morti
a sorridere di resti
a far compagnia a questi corvi
stattene
solo con la morte
che si beve a galloni
quella che arde i corpi
degli ormai senza cuori
stattene
a scrivere scenette di romanzi
per la vergara all angolo
della tua stanza ormai infiamme
dopo quell ultimo vero bacio
dopo le stelle che tramontano
con l ultimo treno
stattene
ad aspettare albe inutili
piovose e cieche ai tuoi occhi
di povero angelo senza ali
ne corpo ne corraggio
ne morte. pronto alla fine
stattene
vecchio idiota a chiacchierare
con le tante
sguattere che attraversano i tuoi polsi
il tuo polso sinistro freme
il tuo cuore pero' geme
e stattene
a farlo piangere
tanto non ci hai mai capito niente.


Share |


Poesia scritta il 01/10/2016 - 16:51
Da Khalil Zemzemi
Letta n.399 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Versi pungenti, sensazioni grevi e tormentate... da una bella poesia che scuote*****

Francesco Gentile 02/10/2016 - 08:45

--------------------------------------

Pesanti. ..sto cellulare mannaggia

laisa azzurra 01/10/2016 - 21:37

--------------------------------------

Scrivi bene...eccome
Molto forte, dura...parole pesato, graffianti
Ma bravo

laisa azzurra 01/10/2016 - 21:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?