Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sindrome di Stendhal...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

biglie colorate

Io che di follia mi nutro

ascolto le voci mute del mondo
le raccolgo in un cesto
come fossero biglie colorate
affinchè non si perdano
nel nero dei tombini
o nell’angolo sudicio
di una strada qualunque,

le pulisco
con l’ovatta delicata dei polpastrelli
con l’attenzione che si serba
ad un uovo che si schiude
ogni biglia,
una risposta, un ascolto


prudentemente,
una piccola scossa, una spinta soffice
e la biglia prende una direzione
e se sarà un sanpietrino
piuttosto che un marciapiede a guidarla
poco importa,
sarà la risposta al tuo cruccio
un dono alle mille invocazioni

cerca la tua biglia
ma prima
torna allo stupore
alla spontaneità di un bambino
cercala
con i suoi occhi incantati
e rallegrati
ora, gioca.....



Share |


Poesia scritta il 09/10/2016 - 21:05
Da laisa azzurra
Letta n.276 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


forse, solo i poeti sanno tornare bambini. i tuoi versi sono un invito gioioso ad riattraversare certi percorsi che crediamo perduti.testo ben scritto, denso di significati.brava!

alessandra de luca 11/10/2016 - 11:51

--------------------------------------

Grazie Poeti,
Grazie di cuore
E scusate se ogni tanto mi perdo qualcuna delle vostre,
Perdonate ma il tempo da dedicarvi è davvero un ritaglio

laisa azzurra 10/10/2016 - 23:50

--------------------------------------

Il bambino interiore esulta nel trovare quelle biglie colorate, torna ancora giocare spensierato e gioioso...e il mondo con lui cambia...perché l'esterno muta se cambi l'interno!
Bellissima Laisa 5*

margherita pisano 10/10/2016 - 22:43

--------------------------------------

Bella questa tua poesia Laisa, ci trovo tenerezza, magia e stupore...come quando guardavo con meraviglia quelle biglie colorate! 5*

ANNA BAGLIONI 10/10/2016 - 22:33

--------------------------------------

scusa intendo grazie pardon

Maria Cimino 10/10/2016 - 21:32

--------------------------------------

Ciao Laisa cara conh questa tua ci regali le emozioni che si provavano da bambini, quanto erano belli quei tempi dove tutto era così bello e genuino.


Le biglie poi amavo tanto quelle belle colorate.

Graie per questo ricordo che con la tua bravura ci hai donato.


A te un abbraccio ciao cara.


Maria Cimino 10/10/2016 - 21:30

--------------------------------------

Diligente nella tua chiara espressività.
Versi che insegnano,Laisa.
*****

Rocco Michele LETTINI 10/10/2016 - 16:24

--------------------------------------

E giochiamo allora! che brava. Molto piaciuta, coinvolgente. Bella espressività, stile, leggerezza... poesia. Complimenti

Francesco Gentile 10/10/2016 - 13:23

--------------------------------------

be io non ho l'età di un bimbo ma un paio di tiri li farei volentieri 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 10/10/2016 - 12:30

--------------------------------------

difficile tornare alla spontaneità di un bambino ma bisognerebbe provarci,gran bella poesia,CIAO

andrea sergi 10/10/2016 - 11:28

--------------------------------------

Cercare per saper ascoltare...
per tornar bambini e giocare.
Forse per migliorarci.
O perché tutto sia migliore.
Bella, ciao Laisa.

Loris Marcato 10/10/2016 - 09:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?