Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ho perso un fratello...
L'inverno e il vorti...
CAMMINANDO...
Aria di primavera...
Incantevole percezio...
TI AMO PERCHÉ...
Vita...
L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL TUO GIARDINO

IL TUO GIARDINO
Nel mio giardino chiuso da una staccionata,
dove il cane non può entrare,
tanto tempo fa cerano profumate rose e viole,
oggi ci sono erbacce, rovi e altissime ortiche.


Rose di ogni colore eran la bellezza del giardino,
alcune rosse doppie vellutate lieve profumo,
altre rosa, gialle, bianche splendide vinate,
le rose antiche spinose profumo inebriante.


Oggi quelle piante di rosa son secche,
anni addietro tra le erbacce spuntavano alte,
facevano poche rose e sempre più piccole,
al loro posto crescono robusti rovi pungenti.


Un tempo quel giardino era la Primavera in fiore,
chi lo coltivava lo faceva con amore,
passava ore in quel giardino sempre in fiore,
la morte passò di lì quel mattino,
tutto si è fermato a quell’anno maledetto.



Share |


Poesia scritta il 15/10/2016 - 19:40
Da GIANCARLO POETA DELL'AMORE
Letta n.324 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Versi malinconici e bellissimi...

michele gentile 17/10/2016 - 11:58

--------------------------------------

La malinconia nel cuore questo leggo in questa tua poesia.


Un giardino fermo in quel tempo passato

Pensiero profondamente toccante.


Ciao Giancarlo caro ti abbraccio.


Maria Cimino 16/10/2016 - 18:10

--------------------------------------

Tristemente ricordi un passato dove fiorivano profumate rose ma rifiorirà sempre nella tua mente ogni volta che penserai a lei... con tanto amore!*****

ANNA BAGLIONI 16/10/2016 - 17:58

--------------------------------------

***** triste e bella

Marilla Tramonto 16/10/2016 - 16:07

--------------------------------------

Tante emozioni, un rimpianto forse. Bei versi intensi, bella poesia..

Francesco Gentile 16/10/2016 - 13:55

--------------------------------------

Poesia nostalgica abbracciata da un velo di tristezza. Piaciuta ***** Buona domenica

Angela Randisi 16/10/2016 - 13:08

--------------------------------------

La tristezza e la malinconia del tempo che fu...un abbraccio

Eugenia Toschi 16/10/2016 - 12:39

--------------------------------------

tutto ha fine o no? ,doveva andare cosi caro Lupo,buona domenica

andrea sergi 16/10/2016 - 11:37

--------------------------------------

Triste
La natura che muore
L'uomo che muore
Molto profonda

laisa azzurra 16/10/2016 - 10:47

--------------------------------------

Malinconico giardino...tutto muta nel tempo, quello che resta è una sconfinata nostalgia e questa stupenda poesia e il tuo bel cuore!
Un abbraccio Poeta!5*

margherita pisano 16/10/2016 - 10:41

--------------------------------------

Il passato... La mutanza del tempo... Il rimpianto... La nostalgia...
Versi straordinari che lasciano riflessioni et... malinconie.
Lieta Domenica.
*****

Rocco Michele LETTINI 16/10/2016 - 10:22

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?