Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LA LUNA NON SI SPEGN...
Milano vanesia...
Guarderò la luna mor...
Dolce follia...
Attraverso lo specch...
LA MUSICA DEL CUORE...
guardandoti...
Kaori la rossa...
Ruderi ricordi...
Quando tu......
Buon Natale a tutti,...
LA MIA CANZONE...
Avrai......
A Natale si assapora...
Carne da poesia...
Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

ma è sabato

Già pesano le lune filate di bagliori
difetti per eccessi nelle penombre
incurvate degli zigomi


dovrei passare i palmi sopra le pareti
come il giorno al mattino scavalca gerani intorpiditi
Ora è novembre, eppure c'ero
nelle parole che non ho mai saputo dire
E questo braccio alzato alla finestra
è il minuto andato
la sensazione distante, il colore versato vuoto
nel golfo di un bacio


dovrei contare contorni, lati nel crepuscolo di un cuneo ossidato
ma abbaia un cane tra i palazzi
mentre soffio la forma dell'acqua
in un respiro



Share |


Poesia scritta il 22/10/2016 - 13:32
Da lucia persico
Letta n.308 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


La poesia si veste di sentimenti di chiarezza.
Lieta Domenica, Lucia.
*****

Rocco Michele LETTINI 23/10/2016 - 10:46

--------------------------------------

Grazie...Andrea, Maria, margherita
buon sabato
e buona poesia a tutti

lucia persico 22/10/2016 - 18:55

--------------------------------------

Veramente molto bella!
Complimenti Lucia!

margherita pisano 22/10/2016 - 17:30

--------------------------------------

Molto bella


Ciao Lucia


Maria Cimino 22/10/2016 - 17:27

--------------------------------------

SEMPLICEMENTE : POESIA,complimenti

andrea sergi 22/10/2016 - 16:49

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?