Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

al contadino non far sapere...

Quante volte figliolo 
quante volte hai peccato
io mi volsi di lato 
non avevo capito


non mollò lui ed ancora
disse dimmi fanciullo
lo ricordo come ora
mi sentii quasi brullo


stetti muto e intontito
non sapevo che dire
mi sembravo un bandito
che voleva fuggire


quante volte ho peccato ?
poco più di un bambino
dodici anni avrò avuto 
mi sentì più piccino


e fu il modo di porsi
di quel prete mai visto
che non ebbi rimorsi
per la Casa di Cristo


non entrai per un pezzo
nella Chiesa in un Duomo
ma una freccia ora spezzo
ogni prete è anche uomo


con i pregi e i difetti
di ogni essere umano
e a pensarci in effetti
ho peccato di mano.



Share |


Poesia scritta il 25/10/2016 - 17:00
Da andrea sergi
Letta n.354 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


grazie Antonio saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 11:00

--------------------------------------

Bellissima poesia,quartine eccellenti.beh un pò li abbiamo vissuti un pò tutti quei momenti.Bravo Andrea.5*

antonio girardi 26/10/2016 - 10:23

--------------------------------------

grazie Teresa saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:52

--------------------------------------

grazie Rocco saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:51

--------------------------------------

grazie ilaria,saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:51

--------------------------------------

grazie ilaria,saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:51

--------------------------------------

Bella, colma di ricordi ed interrogativi. Profonda, anche se l'argomento è trattato in chiave scherzosa.

Teresa Peluso 26/10/2016 - 09:07

--------------------------------------

Non guardare il prete per quello che appare ma per quello che trasmette divinamente parlando.
Versi acuti et... intelligenti Francesco.
Lieta giornata.
*****

Rocco Michele LETTINI 26/10/2016 - 08:13

--------------------------------------

Scritta in modo impeccabile e in chiave scherzosa con un suo chiaro messaggio! Complimenti!

Ilaria Romiti 26/10/2016 - 07:05

--------------------------------------

Grazie Mary saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:52

--------------------------------------

Grazie Adriano saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:51

--------------------------------------

Grazie Lupo saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:51

--------------------------------------

Grazie Maria saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:50

--------------------------------------

Grazie Margherita saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:49

--------------------------------------

Grazie Giuseppe saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:49

--------------------------------------

grazie Laisa saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:48

--------------------------------------

Grazie Francesco cau saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:47

--------------------------------------

Grazie Francesco saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:46

--------------------------------------

molto bella e introspettiva

Mary L 26/10/2016 - 00:11

--------------------------------------

belle e curate stilisticamente le quartine di questa poesia che poi ha una sua profonda morale nella sua apparente semplicità.
Io gli avrei risposto: 100 volte ...solo per vederlo strabuzzare gli occhi. Ma i bambini, si sa, non hanno certe cattiverie..

Adriano Martini 25/10/2016 - 23:41

--------------------------------------

BE CREDEVO DI ESSER IL SOLO MA VEDO CHE ANCHE TE BE IO DUE VOLTE UNA FACEVO FINTA DI NON CAPIRE MI PORTò DAVANTI ALL'ALTARE A CONFESSARMI

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 25/10/2016 - 22:04

--------------------------------------

Poesia veritiera come dice Laisa ci sarebbe davvero da scriverci un bel libro. o anche una collana.


Decidi te. Ti abbraccio ciao caro.


Maria Cimino 25/10/2016 - 21:44

--------------------------------------

Molto bella...e l'imbarazzo di quel bambino fa tanta tenerezza, credo che sia successo a tanti...pure a me!
5* Buona serata

margherita pisano 25/10/2016 - 21:21

--------------------------------------

Bella Andrea, intimista e introspettiva.5* e un caro saluto

Giuseppe fortunato 25/10/2016 - 21:18

--------------------------------------

vero Andrea
molto vero
ci sarebbe da scrivere un libro
che dico? una collana
5 stelline di buonanotte

laisa azzurra 25/10/2016 - 20:50

--------------------------------------

un 5 meritato

Francesco Cau 25/10/2016 - 20:34

--------------------------------------

Belle quartine ecomiabili. Tanta introspezione, i ricordi, con i dubbi e le domande.. di grande levatura umana. Molto piaciuta. Buona serata Andrea

Francesco Gentile 25/10/2016 - 20:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?