Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
A PROPOSITO DI BACI...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

al contadino non far sapere...

Quante volte figliolo 
quante volte hai peccato
io mi volsi di lato 
non avevo capito


non mollò lui ed ancora
disse dimmi fanciullo
lo ricordo come ora
mi sentii quasi brullo


stetti muto e intontito
non sapevo che dire
mi sembravo un bandito
che voleva fuggire


quante volte ho peccato ?
poco più di un bambino
dodici anni avrò avuto 
mi sentì più piccino


e fu il modo di porsi
di quel prete mai visto
che non ebbi rimorsi
per la Casa di Cristo


non entrai per un pezzo
nella Chiesa in un Duomo
ma una freccia ora spezzo
ogni prete è anche uomo


con i pregi e i difetti
di ogni essere umano
e a pensarci in effetti
ho peccato di mano.



Share |


Poesia scritta il 25/10/2016 - 17:00
Da andrea sergi
Letta n.445 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


grazie Antonio saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 11:00

--------------------------------------

Bellissima poesia,quartine eccellenti.beh un pò li abbiamo vissuti un pò tutti quei momenti.Bravo Andrea.5*

antonio girardi 26/10/2016 - 10:23

--------------------------------------

grazie Teresa saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:52

--------------------------------------

grazie Rocco saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:51

--------------------------------------

grazie ilaria,saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:51

--------------------------------------

grazie ilaria,saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 09:51

--------------------------------------

Bella, colma di ricordi ed interrogativi. Profonda, anche se l'argomento è trattato in chiave scherzosa.

Teresa Peluso 26/10/2016 - 09:07

--------------------------------------

Non guardare il prete per quello che appare ma per quello che trasmette divinamente parlando.
Versi acuti et... intelligenti Francesco.
Lieta giornata.
*****

Rocco Michele LETTINI 26/10/2016 - 08:13

--------------------------------------

Scritta in modo impeccabile e in chiave scherzosa con un suo chiaro messaggio! Complimenti!

Ilaria Romiti 26/10/2016 - 07:05

--------------------------------------

Grazie Mary saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:52

--------------------------------------

Grazie Adriano saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:51

--------------------------------------

Grazie Lupo saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:51

--------------------------------------

Grazie Maria saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:50

--------------------------------------

Grazie Margherita saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:49

--------------------------------------

Grazie Giuseppe saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:49

--------------------------------------

grazie Laisa saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:48

--------------------------------------

Grazie Francesco cau saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:47

--------------------------------------

Grazie Francesco saluti

andrea sergi 26/10/2016 - 05:46

--------------------------------------

molto bella e introspettiva

Mary L 26/10/2016 - 00:11

--------------------------------------

belle e curate stilisticamente le quartine di questa poesia che poi ha una sua profonda morale nella sua apparente semplicità.
Io gli avrei risposto: 100 volte ...solo per vederlo strabuzzare gli occhi. Ma i bambini, si sa, non hanno certe cattiverie..

Adriano Martini 25/10/2016 - 23:41

--------------------------------------

BE CREDEVO DI ESSER IL SOLO MA VEDO CHE ANCHE TE BE IO DUE VOLTE UNA FACEVO FINTA DI NON CAPIRE MI PORTò DAVANTI ALL'ALTARE A CONFESSARMI

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 25/10/2016 - 22:04

--------------------------------------

Poesia veritiera come dice Laisa ci sarebbe davvero da scriverci un bel libro. o anche una collana.


Decidi te. Ti abbraccio ciao caro.


Maria Cimino 25/10/2016 - 21:44

--------------------------------------

Molto bella...e l'imbarazzo di quel bambino fa tanta tenerezza, credo che sia successo a tanti...pure a me!
5* Buona serata

margherita pisano 25/10/2016 - 21:21

--------------------------------------

Bella Andrea, intimista e introspettiva.5* e un caro saluto

Giuseppe fortunato 25/10/2016 - 21:18

--------------------------------------

vero Andrea
molto vero
ci sarebbe da scrivere un libro
che dico? una collana
5 stelline di buonanotte

laisa azzurra 25/10/2016 - 20:50

--------------------------------------

un 5 meritato

Francesco Cau 25/10/2016 - 20:34

--------------------------------------

Belle quartine ecomiabili. Tanta introspezione, i ricordi, con i dubbi e le domande.. di grande levatura umana. Molto piaciuta. Buona serata Andrea

Francesco Gentile 25/10/2016 - 20:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?