Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E ci siamo ritrovati...
DI NOTTE...
Deriva d'orgoglio...
Sapore...
Un giorno per sempre...
Passione luminosa...
Bisogna fare di tutt...
Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

il porco e il bue

Dentro al porcile tutto spaparanzato
con tanto caldo d'estate eran le due
decise il porco dopo aver pranzato
che avrebbe preso per il culo il bue


ascolta disse caro amico bue
guarda il padrone per te nessun rispetto
ha messo il giogo sulle spalle tue
arar la terra devi tirando il suo carretto


magro insecchito quasi da far paura
sei tutto pelle e corna posso dire
no caro bue, per te nessuna cura
così è la vita, difficile a capire


lo guardò il bue, quasi, con noncuranza
ridi buffone, ridi, non ho nessuna fretta
guarda borioso la tua enorme panza
tra qualche mese vedrai cosa ti spetta


di tipi come te ne ho visti a iosa
vent'anni sono qui a tirar carretto
tu una stagione sol poi carne appesa
affumicata sopra un caminetto



Share |


Poesia scritta il 06/11/2016 - 17:10
Da andrea sergi
Letta n.330 volte.
Voto:
su 12 votanti


Commenti


grazie Marilla saluti

andrea sergi 08/11/2016 - 16:53

--------------------------------------

***** originale, fa sorridere e riflettere. Bellissima!

Marilla Tramonto 08/11/2016 - 16:12

--------------------------------------

tranne che nello scrivere d'amore cara Mary.grazie e saluti

andrea sergi 07/11/2016 - 17:32

--------------------------------------

sei davvero molto bravo, simpatico, e sai destreggiarti bene in qualsiasi argomento complimenti quindi

Mary L 07/11/2016 - 17:24

--------------------------------------

grazie Francesco,saluti

andrea sergi 07/11/2016 - 12:40

--------------------------------------

Simpatica e gradevole, come una bella parabola popolare, di antica memoria.. Sempre molto bravo

Francesco Gentile 07/11/2016 - 12:38

--------------------------------------

grazie Luca,saluti

andrea sergi 07/11/2016 - 08:59

--------------------------------------

Geniale!

Luca Nuvola 07/11/2016 - 08:38

--------------------------------------

grazie Rocco saluti

andrea sergi 07/11/2016 - 08:24

--------------------------------------

grazie Naria,saluti

andrea sergi 07/11/2016 - 08:24

--------------------------------------

grazie Paolo,saluti

andrea sergi 07/11/2016 - 08:23

--------------------------------------

Un umorismo tagliente che metaforizza la quotidianità contemporarea in oculate quartine.
Lieta settimana, Andrea.
*****

Rocco Michele LETTINI 07/11/2016 - 04:54

--------------------------------------

Storiella di grande morale.

e si è proprio così.


Poesia bella e originale,
complimenti Andrea caro sai donare
profonde riflessioni. Grazie
per la tua condivisione..ti abbraccio


Maria Cimino 07/11/2016 - 00:30

--------------------------------------

Originalità a non finire!! Splendida e divertente!

Paolo Mazzon 06/11/2016 - 22:01

--------------------------------------

grazie teresa ,buona serata

andrea sergi 06/11/2016 - 19:45

--------------------------------------

Hai scritto una bella favola in versi con tanto di morale! Sembra Esopo, ma lascia riflettere.Bravo, bella L'ironia pacata del bue, verso le sbruffonate del maiale!

Teresa Peluso 06/11/2016 - 19:41

--------------------------------------

grazie Margherita ,buona serata

andrea sergi 06/11/2016 - 19:41

--------------------------------------

grazie Antonio,buona serata

andrea sergi 06/11/2016 - 19:40

--------------------------------------

D'accordo con il bue...pacato e remissivo si lascia vivere.
Sarà che non mi piacciono i maiali...un po' sbruffoni e prepotenti...
La morale di questa poesia è alta e ti dico complimenti Andrea e un caro saluto oltre che 5*

margherita pisano 06/11/2016 - 19:22

--------------------------------------

E'un aforisma di vita.meglio faticare che crepare.bellissima Andrea.

antonio girardi 06/11/2016 - 19:11

--------------------------------------

grazie Lupo anche il vitellone se non venisse macellato camperebbe tanti anni,cari saluti

andrea sergi 06/11/2016 - 18:50

--------------------------------------

BE DEVO DIRE CHE IL GIORNO DA LEONE COME DICE LAISA QUI LA VEDO DURA, MA QUEL PORCO NON SI POTEVA FARE I PORCI AFFARI SUA ATTACCARLA CON UN BUE BE SE ERA UN VITELLONE MA UN BUE CAMPA TANTI ANNI SIMPATICA 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 06/11/2016 - 18:48

--------------------------------------

grazie Giuseppe ,buona domenica

andrea sergi 06/11/2016 - 18:31

--------------------------------------

grazie Laisa,buona domenica

andrea sergi 06/11/2016 - 18:31

--------------------------------------

Che morale, grande morale. 5* e un saluto

Giuseppe fortunato 06/11/2016 - 18:21

--------------------------------------

Sergi-o,
Ops Andrea,
Hanno poco da rallegrarsi ...entrambi sotto padrone
Ti risponderei così, meglio un giorno da Leone che cento da pecora
Ma siamo un gregge...e la libertà è solo un'illusione
Sei unico, anche per gli spunti di riflessione

laisa azzurra 06/11/2016 - 18:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?