Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
Cartagine...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...
celate in uno scrign...
NONNO RACCONTAMI...
Tediosa....
Diceva mio Padre ......
La tremenda profezia...
voglia in cerca di l...
Datemi una stella...
Le tue lunghissime c...
ESTATE BRUCIANTE...
L 'isola...
Filastrocca d'amore...
Chi sei?...
Diamante...
Il lamento dei poeti...
Troppe-D 2...
amor sofferto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



PAVONE BIANCO

PAVONE BIANCO.


Masticavi foglie d'alloro blu
coglievi fiori d'argento appena sbocciati
ti lasciavi pettinare i capelli dal vento
mostravi il cammino agli aironi assopiti
risplendevi nello specchio del lago
ed io ti ammiravo.
Cercavi rami d'ulivo vergini
coloravi il cielo col riflesso degli occhi
camminavi a stento sulle dune del deserto rosso
respiravi il profumo della vita sfinita
bevevi il nettare di un Dio svogliato
ed io ti sentivo.
le tue mani d'alabastro s'intrecciavano tra loro
pregavi la terra ed i mari
contemplavi assorto il silenzioso bosco di querce
ritrovavi te stesso nelle ali di un falco
seguivi correndo il suo volo elegnate
ed io ti comprendevo.
Perdevi la strada verso casa,
rinunciavi ai sogni ad occhi aperti,
volgevi lo sguardo oltre il confine del mondo,
ti scrollavi di dosso la nebbia e il suo odore,
rinascevi nel pianto di un pavone bianco.
Ed io ti amavo,
Compagno.


M.M.


Sulle note di Armand Amar,
Layla Et Majnun.



Share |


Poesia scritta il 07/11/2016 - 12:05
Da MARIA MADDALENA MERISI
Letta n.150 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Immagini che si rincorrono, dolci e suggestive, colori che sfumano e una leggera malinconia che pervade tutta la poesia, bella....

Sabry L. 08/11/2016 - 16:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?