Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

fede

-Fede-


C'e' sempre stato un passo in piu' da fare
per sfiorare
l'orizzonte.


Non e' bastato
Incendiare le braccia.


Remare.


Non e' contata
la madida fronte.


C'e' sempre stata una scala,
un piolo,
un gradino
nascosto.


C'e' sempre stato qualcuno
a ingombrare,
piu' o meno fedele,
il tuo posto.


Ci son state le scuse
a darti riparo.
Conforto.
Nei giorni piu' neri
in cui ogni cosa
sembrava dovesse andar
storto.


C'e' stata una nuda verita'
a svegliarti nel letto,
c'e' stato un brivido
nell'avere il sospetto
che tutto
non sia come pensi,
che puo' capir poco
chi conta soltanto
sui suoi cinque sensi.


E oggi unisco le mani
in ginocchio.


Fede.


Potenza che permea la pelle
(e permane)
Fulmine e tuono nel cuore,
scintille sul viso
un lampo in un'occhio.


Nell'altro le stelle.


Raggiunte le vette.
L'abisso.
In fermo silenzio
e calmo nel cuore.


Asciutta la fronte


Stupito mi guardi
tra verita' e disegno.


Un piccolo ponte.


Nell'istante
di calma esplosiva
in cui
divengo orizzonte.


mf



Share |


Poesia scritta il 04/12/2016 - 02:32
Da Michele Facchini
Letta n.297 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


gran bella poesia,ciao

andrea sergi 04/12/2016 - 17:55

--------------------------------------

E' veramente una gioia leggere questi commenti.
Grazie.
Michele

Michele Facchini 04/12/2016 - 17:39

--------------------------------------

MOLTO BELLA 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 04/12/2016 - 17:06

--------------------------------------

che dire?
sublime

laisa azzurra 04/12/2016 - 14:47

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?