Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La corsa e la posizione

Mi chiederai quale sia il dramma, quel chiodo
maledetto che ci procura l’affanno di vivere.
Forse… Da qualche parte, in qualche altra epoca,
gli stessi cieli, gli stessi rigurgiti d’onde,
le stesse terre dorate ed incendiate
che oggi attraversiamo:
hanno visto questi nostri misfatti.
Se possiamo dire di essere responsabili
delle nostre azioni,
possiamo allo stesso modo dire che non è
tutta colpa nostra.
Di essere in qualche modo innocenti.
Non è bestemmia, non è pazzia.
Assistiamo agli eventi del tutto impotenti:
che cosa ci fa credere di non esserlo
di fronte al male?
o che davvero abbiamo avuto scelta?
Questo dramma…
La corsa verso la percezione dell’esistere:
velocità è essenza e ritmo del vivere.
Ma qual è il nostro posto?
Quali sono le nostre coordinate all’interno
dell’universo?
Fermarsi è un guaio: vuoi vivere, Jaeger!
Non puoi smettere di correre.
Ma ti sei mai guardato indietro?
Lo so per certo.
Le orme che hai lasciato;
le speranze che hai infranto;
il segno indelebile su un viso di donna che hai scavato…
Dove ti trovavi ieri?
dove sei adesso?
In quale angolo dell’universo.
Sei come me, Jaeger.
Indeterminato.
Sei parte della mia stessa tragedia.
Troppo avido di vita, per smettere di correre.
Troppo innamorato, per non pensare a chi eri, a chi sei…


Share |


Poesia scritta il 14/12/2016 - 13:07
Da Giuseppe Centamore
Letta n.242 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie Maria.
Buona giornata.

G


Giuseppe Centamore 15/12/2016 - 11:18

--------------------------------------

Trovo profonda riflessione
in questa tua.


Ciao Giuseppe


Maria Cimino 14/12/2016 - 19:41

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?