Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

CHIETI SCALO

quando ti si scarica l'accendino alle otto di sera
nel cortile di un convento
non c'è proprio niente da fare
è inutile sperare nella provvidenza
in qualche suora o perpetua fumatrice
così
seduto ad aspettare nel furgone
fisso la porta a vetri dell'ingresso
aperta e chiusa dal forte vento
specchiante la croce blu-fosforescente
posta dietro la statua della Madonna
in una alcova del giardinetto ben curato
a Chieti si respira un'aria che sembra ancora quella delle sere d'estate
chiudo gli occhi
pensando quasi di dormire un po'
nell'attesa
poi osservo facciate di palazzi alla mia sinistra
fatico nel mettere a fuoco
ombre semoventi in piccoli rettangoli gialli
la porta d'ingresso del convento sbatte
le foglie secche rotolano che sembrano passi
una vecchia suora vien fuori a vedere chi c'è
quell'atrio mi ricorda una caserma semivuota
una suora gira sola per ampie camerate deserte
e fuori è già buio
come un caporale istruttore del dodicesimo scaglione
rimasto in servizio il sabato sera
a girare scazzato e barbuto
con il cinturone slacciato
in cerca di qualcuno
a cui scroccare una sigaretta
e qualche chiacchiera ammazza-tempo
magari ha una settimana ancora da far passare
per poter tornar finalmente
alla grande piena e buona vita
quella suora
sola al mondo come un alberello nell'aiuola
l'ombra di un lampadario sul pavimento
un gatto viziato sul divano nel salotto vuoto
dove qualcuno ha dimenticato la luce accesa


Share |


Poesia scritta il 19/12/2016 - 10:39
Da marco zammarco
Letta n.175 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?