Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il grappolo...
Alba antica...
Farò di te la mia ma...
D'ora in poi...
TUTTI contro TUTTI...
Pioggia dalla luna...
Pioggia....
ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

CHIETI SCALO

quando ti si scarica l'accendino alle otto di sera
nel cortile di un convento
non c'è proprio niente da fare
è inutile sperare nella provvidenza
in qualche suora o perpetua fumatrice
così
seduto ad aspettare nel furgone
fisso la porta a vetri dell'ingresso
aperta e chiusa dal forte vento
specchiante la croce blu-fosforescente
posta dietro la statua della Madonna
in una alcova del giardinetto ben curato
a Chieti si respira un'aria che sembra ancora quella delle sere d'estate
chiudo gli occhi
pensando quasi di dormire un po'
nell'attesa
poi osservo facciate di palazzi alla mia sinistra
fatico nel mettere a fuoco
ombre semoventi in piccoli rettangoli gialli
la porta d'ingresso del convento sbatte
le foglie secche rotolano che sembrano passi
una vecchia suora vien fuori a vedere chi c'è
quell'atrio mi ricorda una caserma semivuota
una suora gira sola per ampie camerate deserte
e fuori è già buio
come un caporale istruttore del dodicesimo scaglione
rimasto in servizio il sabato sera
a girare scazzato e barbuto
con il cinturone slacciato
in cerca di qualcuno
a cui scroccare una sigaretta
e qualche chiacchiera ammazza-tempo
magari ha una settimana ancora da far passare
per poter tornar finalmente
alla grande piena e buona vita
quella suora
sola al mondo come un alberello nell'aiuola
l'ombra di un lampadario sul pavimento
un gatto viziato sul divano nel salotto vuoto
dove qualcuno ha dimenticato la luce accesa


Share |


Poesia scritta il 19/12/2016 - 10:39
Da marco zammarco
Letta n.215 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?