Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La mia epistola.

Ho raccolto mille lucciole
sulla strada
verso casa tua,
li trasformerò
in sogni
dove ti farò abitare
lontano da quell'orco
che con violenza
imprigiona il tuo corpo,
mentre di notte
la tua anima nuda
scappa da quella prigione
e vola libera
abbracciata alla mia.


Quelle lucciole
son le parole
che compongo
nel mio sonno,
sei la mia epistola
che ogni sera riempio
di sospiri e desideri
sei il mio volo pindarico
l'angelo che osserva
da lontano i miei passi.


Tu adesso dormi
e di lacrime bagni
il tuo cuscino,
io sono al buio
che lucido
il metallo freddo
di questa lama affilata,
aspettami, arrivo,
ti rapirò dalle grinfie
di quell'assassino
ti porterò nel mio mondo
e lì vivremo
e per sempre saremo felici.



Share |


Poesia scritta il 03/01/2017 - 15:03
Da Emanuele Cilenti
Letta n.443 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie mille dei meravigliosi commenti amici, buon anno a tutti voi.

Emanuele Cilenti 03/01/2017 - 23:20

--------------------------------------

LEGGERE LE TUE COMPOSIZIONI... E' FARSI UN PIENO DI ROMANTICISMO ELEVATO ALLA PUREZZA.
LIETA SERATA, EMANUELE.
*****

Rocco Michele LETTINI 03/01/2017 - 22:12

--------------------------------------

Nei tuoi versi, profondo amore...buona serata e buon anno!!

Chiara B. 03/01/2017 - 21:11

--------------------------------------

Un po' inquietante
Un inizio da favola ed una fine drammatica
Chissà, quell'aassassino magari è solo un marito ignaro
In ogni caso quell'inizio di lucciole e parole merita 5 stelle

laisa azzurra 03/01/2017 - 20:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?