Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MALE NON FARE PAURA NON AVERE

“Male non fare paura non avere”
per “dormire il sonno dei giusti”.
Chi mai avrà detto queste sciocchezze?
eppure mi scorrono dentro, da sempre.


Ho letto che Socrate un sereno sonno riposava.
Mentre beveva dalla coppa, nessun tremore.
Gli amici per amore, il dramma hanno nascosto?
Le lacrime ingoiate e l’abbraccio ai suoi figlioli?
Uomini certi di essere meglio, ci hanno ricordato
un uomo retto, come un dio crudele e ingiusto?


Ho letto che nell’orto, l’angoscia rendeva
gocce di sangue il suo sudore. Il Dio giusto
il Dio del perdono, come uomo, uomini
oscurati di ogni tempo, lo hanno ucciso.
Non gli hanno lasciato il tempo al sonno
Impegnati a fargli conoscere il Suo regno.


“Male non fare paura non avere”
per “dormire il sonno dei giusti”.
All’inizio mi era tutto chiaro e colme di saggezza
le risposte, ora no e non so più che cosa scrivere.


Continuerò ugualmente a vivere come prima,
da “uomo degno di questo nome”.
Chi mai avrà detto questa stupidata?
Eppure è nel mio respiro, da sempre.



Share |


Poesia scritta il 06/02/2013 - 09:42
Da giampietro corvi c.
Letta n.412 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


E' un detto che ripeteva anche mia nonna,donna semplice,a cui a sua volta l'avevano insegnato.Quindi è anche nel mio respiro da sempre.La Storia ci testimonia diversamente (come hai ricordato tu)ma dipende dai punti di vista.Comunque hai offerto un interessante spunto di riflessione.Bravo!

Lara Glissando 07/02/2013 - 17:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?