Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



SUL 23 BARRATO, DI MATTINA

Avvolge la sciarpa rossa la ragazza dai grandi occhi azzurri
con consueti gesti di quell’eleganza che tradisce un lontano oriente
alle sue spalle una vecchina immerge gli occhiali spessi nel giornale di ieri
tra discussioni accese per un gol al novantesimo
mentre fuori stormi di lucine brillano chiamando a gran voce il Natale
e nuovi squarci di mondo si aprono davanti ai miei occhi



Allegramente dal finestrino una piccola creatura imbacuccata mi saluta
l’Africa di chi sogna brilla nei suoi occhi
mi strappa un sorriso;
mi sputa in faccia la miseria sbattuta sotto il ponte romano
come ogni maledetta mattina che puzza di Tavernello
come ogni santo giorno
nei giorni di chi non conta


E avanza il cielo
facendo spazio alle prime luci di un pallido mattino
di quelli che hanno bisogno di un caffè per partire
che senza altrimenti saresti perso o perduto nei pensieri della notte passata
a rifare progetti
a rifarti una vita



Si incrociano gli sguardi di tutti qui sopra
racchiusi dentro un enorme punto di domanda
sguardi di mondi uguali e al contempo diversi
celati dietro a splendide maschere
divisi tra passato e presente



Siamo tutti così vicini
riempiendo freddi vuoti
tutti così soli
nell’attesa della prossima fermata



Share |


Poesia scritta il 30/01/2017 - 20:04
Da Fabio Baronti
Letta n.203 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


UN PICCOLO MONDO....
tutti così vicini e, in fondo, tutti così lontani
bellissima...straordinaria poesia di un quotidiano mai scontato

laisa azzurra 31/01/2017 - 08:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?