Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lą della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchģ scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissą se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore č come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

VINTAGE...

Ho ancora il sapore negli occhi
e sento il profumo nel cuore
che tempi!, signori, che tempi!
Ormai son ricordi lontani.


Mio nonno trattava una vacca
rammento lo chiamavan sensale
bastava una stretta di mano
a firmare un contratto d'onore.


Mia nonna patate alla sugna
l'odor si spandeva in giardino
e il latte sapeva di latte
il vino sapeva di vino.


I giorni correvano lieti
saziati dal poco e dal niente
che davano un senso alla vita
che allora sapeva di vita.



Share |


Poesia scritta il 08/02/2017 - 12:13
Da andrea sergi
Letta n.326 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


ANDREA S. Bč l'opulenza ci fa brutti scherzi. Prova a non mangiare per qualche giorno che poi anche un pezzo di pane ti sembra buonissimo. Prima c'era la fame, oggi si mangiano tortellini tutti i giorni, a qualcosa si deve rinunciare, peccato che sia la genuinitą!! Ciao

mirella narducci 09/02/2017 - 11:19

--------------------------------------

grazie Laisa,Giancarlo,Antonio,Francesco,Sabry,Giulia,Alessia,Rocco,Mary.Grazie di cuore.

andrea sergi 08/02/2017 - 17:01

--------------------------------------

belli questi ricordi

Mary L 08/02/2017 - 16:01

--------------------------------------

ALTRI TEMPI... ALTRI SAPORI... ALTRI CUORI... NON RESTA CHE VARCARE LA PORTA DELLA NOSTALGIA.
LIETO MERIGGIO.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/02/2017 - 15:55

--------------------------------------

I bei tempi andati... Quando tutto era pił immediato, naturale e autentico!
Un bel "vintage" il tuo, di quelli che restano impressi come un quadretto da tenere sempre appeso davanti ai nostri occhi!

Alessia Torres 08/02/2017 - 15:07

--------------------------------------

Bellissima poesia Andrea che fa venire tanta nostalgia anche al lettore e non solo al poeta

Giulia Bellucci 08/02/2017 - 14:37

--------------------------------------

Ricordi di una semplicitą autentica...Bella

Sabry L. 08/02/2017 - 14:36

--------------------------------------

Ricordi di usi e costumi che si rimpiangono. Siamo immersi nel consumismo e nell'individualitą. Ognuno per se nella folla; se questo č il progresso io voglio tornare indietro. Condivido Andrea, complimenti per la poe.

Francesco Scolaro 08/02/2017 - 14:24

--------------------------------------

Hai ragione una volta c'era la genuinitą che rendeva tutto buono e speciale.Si stava meglio quando si stava peggio.complimenti bellissima poesia.

antonio girardi 08/02/2017 - 14:22

--------------------------------------

quelli erano tempi delle strette di mano della chiave nella porta di tanta miseria ma tanta felicitą che oggi non esiste pił bella 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 08/02/2017 - 13:52

--------------------------------------

Andrea
quando il tempo era tempo prezioso
quando la vita, era vita vera
quando l'amore era per sempre
un vintage d'amare, una poesia splendida

laisa azzurra 08/02/2017 - 13:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?