Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

VINTAGE...

Ho ancora il sapore negli occhi
e sento il profumo nel cuore
che tempi!, signori, che tempi!
Ormai son ricordi lontani.


Mio nonno trattava una vacca
rammento lo chiamavan sensale
bastava una stretta di mano
a firmare un contratto d'onore.


Mia nonna patate alla sugna
l'odor si spandeva in giardino
e il latte sapeva di latte
il vino sapeva di vino.


I giorni correvano lieti
saziati dal poco e dal niente
che davano un senso alla vita
che allora sapeva di vita.



Share |


Poesia scritta il 08/02/2017 - 12:13
Da andrea sergi
Letta n.264 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


ANDREA S. Bè l'opulenza ci fa brutti scherzi. Prova a non mangiare per qualche giorno che poi anche un pezzo di pane ti sembra buonissimo. Prima c'era la fame, oggi si mangiano tortellini tutti i giorni, a qualcosa si deve rinunciare, peccato che sia la genuinità!! Ciao

mirella narducci 09/02/2017 - 11:19

--------------------------------------

grazie Laisa,Giancarlo,Antonio,Francesco,Sabry,Giulia,Alessia,Rocco,Mary.Grazie di cuore.

andrea sergi 08/02/2017 - 17:01

--------------------------------------

belli questi ricordi

Mary L 08/02/2017 - 16:01

--------------------------------------

ALTRI TEMPI... ALTRI SAPORI... ALTRI CUORI... NON RESTA CHE VARCARE LA PORTA DELLA NOSTALGIA.
LIETO MERIGGIO.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/02/2017 - 15:55

--------------------------------------

I bei tempi andati... Quando tutto era più immediato, naturale e autentico!
Un bel "vintage" il tuo, di quelli che restano impressi come un quadretto da tenere sempre appeso davanti ai nostri occhi!

Alessia Torres 08/02/2017 - 15:07

--------------------------------------

Bellissima poesia Andrea che fa venire tanta nostalgia anche al lettore e non solo al poeta

Giulia Bellucci 08/02/2017 - 14:37

--------------------------------------

Ricordi di una semplicità autentica...Bella

Sabry L. 08/02/2017 - 14:36

--------------------------------------

Ricordi di usi e costumi che si rimpiangono. Siamo immersi nel consumismo e nell'individualità. Ognuno per se nella folla; se questo è il progresso io voglio tornare indietro. Condivido Andrea, complimenti per la poe.

Francesco Scolaro 08/02/2017 - 14:24

--------------------------------------

Hai ragione una volta c'era la genuinità che rendeva tutto buono e speciale.Si stava meglio quando si stava peggio.complimenti bellissima poesia.

antonio girardi 08/02/2017 - 14:22

--------------------------------------

quelli erano tempi delle strette di mano della chiave nella porta di tanta miseria ma tanta felicità che oggi non esiste più bella 5*

GIANCARLO LUPO POETA DELL'AMO 08/02/2017 - 13:52

--------------------------------------

Andrea
quando il tempo era tempo prezioso
quando la vita, era vita vera
quando l'amore era per sempre
un vintage d'amare, una poesia splendida

laisa azzurra 08/02/2017 - 13:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?