Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Labbra Rosse...
AMICA POESIA...
Esasperanza...
Discriminazione e di...
Senza risposte...
Per mio padre...
Sotto pelle...
Non te l'ho detto e ...
Nello stagno...
A Sara......
Sto al gioco...
Gabbiani....
come si chiama l'e...
PRINCIPE E PRINCIP...
UN FIORE NELLA NEVE...
Vittoria...
Quasi......
Il nostro amore...
Nostalgia...
Mai cosí tanto ti ho...
INNAMORARSI E NON MO...
Quando...
Sarà così, un giorno...
ALLORA...
ADOLESCENZA...
ER PENNACCHIO DER ...
GIADA- Prima Parte....
Di lui...
Fiammina...
Gossip...
L'orizzonte...
Stelle sbronze...
Nel vento di una ros...
Non aspettar domani...
Insolita, affascinan...
BRICIOLE...
La modestia è... l'...
Volo di gabbiani...
La poesia abita…...
Il tuo divano rosso...
IL VELIERO AZZURRO...
Orizzonte...
Violento bruciare...
Copiosa pioggia...
lasciami andare...
Graffi...
CONCHIGLIA...
Mi girano sempre le....
Cercando il mare...
A Farla Ammattire...
Tra le nuvole un pen...
ADORANDO IL PECC...
A2...
AL DI LÀ DEI TUOI OC...
altrove...
Insidiosa polvere...
Gino, quando parla, ...
L'amore per le picco...
A volte...
Solitudine di città...
FUSIONE...
L' ira...
Amarmi...
Il matrimonio la fia...
NON BRUCIO LA SPERAN...
GRANDINE E PIOGGIA E...
Speranza...
SUDARIO DI SETTEMBRE...
Padre...
Tu sei...
Mentre guardo la Lun...
Clair...
Accomiato...
Finestra...
DANNATI E COMPLICI...
I miei silenzi...
Vuoto assoluto...
C'era una volta...
Riconoscersi in una ...
Dorati Veli...
Non c'ero...
Unione...
Non sono poeta né sc...
ORA COME MAI...
ANGOLO DI PARADISO...
Il circolo di ogni c...
Nebbia e poesia...
Verso sera...
Malsano...
Da quali stelle?...
venere...
Palcoscenico Diaboli...
Don Matteo 11...
Angeli....
Davanti a una porta ...
Pensando a lei... Se...
la bella addorentata...
Befana = Mamma...
IN INVERNO NON SI FA...
l\'inganno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

di te

un lucky strike blu
io non lo fumo
lo fumi tu.


sembra che ora in questo periodo, pieno di nuvole e stelle sbiadite io non capisca nulla,


preso da niente e portato ovunque. sei seduta sul mio letto e la mia stanza e' buia e la luce,


lunica, e' piccola e a malapena riesce a vedersi nella tastiera di questo pc, gia illuminata


dallo schermo.


un pezzo di pane piu piccolo
il piu grande ce l hai tu
l'ho tagliato io
e non so perche'
ma il piu grande
ce l hai tu.


la tua stanza brilla, ci sono luci della vita e soppalchi che s'ergono tra i miei occhi secchi di sonno,
pieni di terriccio agli angoli. dopo una serata sbronza. tu sei al mio fianco, nuda come il


cielo che guardi l'infinito dei tuoi sogni. qulle rondini, le solite, s'addormentato spopra i tuoi occhi.


come calde sono... piu calde di questo letto, che per tutta notte ha cercato di


stringermi, come di giorno fai tu.


sole d'inverno
due droghe
e un polmone
che ti sfugge
dalle braccia.


stai nuda in un parchetto, mi abbracci come vita, io m'abbraccio ad un albero, non ti capisco,


fuggiamo insieme morissimo io volerei. tu ancora nuda nient'altro che niente, sono


circondato dalle spine , i tuoio occhi mi abbaiano. ti seguiro' un attimo, forse uno di quelli


eterni, o forse no
scappero' tra un tuo sogno e l altro e moriro' dentro quello che non hai


sognato mai



Share |


Poesia scritta il 12/02/2017 - 00:10
Da Khalil Zemzemi
Letta n.42 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?