Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Insonnia

Non prendo sonno in questa notte,
è troppo buia, è troppo densa,
di memorie, di domande, di pene,
e io sono un falena appesa all'alone
opaco dei miei tormenti.
Pur coperto da un panno
di lievi gioie, il chiarore
non soffoca, e io non cado giù.
Non trovo pace, non la so trovare
forse non ce n'è, non c'è mai stata
e quella che chiamiamo pace
non è che una serena stasi
nello sterno di un'esistenza irrisolta.
Le ali sono mozzate, tento il volo,
rimbalzo da muro a muro,
mi inerpico con l'anima stropicciata
sulle cuciture delle lenzuola,
e mi verso come pioggia sul letto,
ma gli occhi si arrampicano sul soffitto,
enumerano stelle che però non vedo
Cosa sto cercando? Non lo so.
Risposte a dubbi mai esposti
o dubbi a risposte non gradite?
Ritrovo in questa mia ruvida
notte insonne, l'assenza di troppe cose.
Ed è questo che mi uccide di più.


Share |


Poesia scritta il 17/02/2017 - 11:02
Da Matih Bobek
Letta n.267 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Una poesia intensa e di grande impatto emotivo...mi ci riconosco...grazie!

Maria Carla Pellegrini 19/02/2017 - 12:01

--------------------------------------

Sensazioni tormentate, introspettive, per questi versi molto belli e incisivi. Una notevole poesia, molto piaciuta..

Francesco Gentile 18/02/2017 - 10:01

--------------------------------------

Un dettagliato e sofferto resoconto notturno, quando pensieri lancinanti pungono da ogni parte della nostra mente e ci rendono invincibilmente insonni a chiederci assillanti perchè...

A chi non è mai capitatO?

Bellissima, seppur mesta, la tua trattazione!


Alessia Torres 17/02/2017 - 16:44

--------------------------------------

molto bella 5*

SILVIA OVIS 17/02/2017 - 13:45

--------------------------------------

è "terribilmente" bellissima
complimenti

laisa azzurra 17/02/2017 - 13:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?