Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Impressioni sul fini...
Veni-vidi-vici...
DESTINI INCROCIATI (...
Fiore malevolo...
autostrade...
L'inizio dei 20 anni...
Non pensare...
Una piuma...
Nausea...
Ad Amatrice...
Mi sei apparsa...
Haiku PERDERSI...
LANGUIDAMENTE........
Libera nos a malo...
Il Gallo mattiniero...
L\\\'amore taciuto...
Le ali tarpate...
Il pescatore...
La Volpe Notturna....
SOLO TU PER SEMPRE...
Italia mia (C)...
Parole disorientate...
NERONE er bullo ...
Poeta...
CERCAMI SOTTO LA PEL...
Ora ricordo...
UNA VOLONTARIA...
Terra di Sicilia...
Non aver fretta di m...
La partita di pallon...
Ci sei!...
IL PRESENTE...
Foglia frale Ness...
La comparsa...
LENTEZZA...
La Scatola Laccata, ...
Come soltanto nei so...
ACINO ACERBO...
Il dolce vento dell\...
Un'altra dimensione...
Ti amo e soffro...
...ISTANTE DI PURA F...
CON TE NELL/INFINITO...
Tra vortici di stell...
Un metro di neve bia...
Quell'alone cupo e f...
Poco a poco...
ER LIMONE PAZZO...
Portatore di pietre...
afferra quella nuvol...
D'azzurro e sale...
Rimorso...
il gigante nano. ...
la rosa...
In certi momenti la ...
È bello vivere da il...
la luna dall'alto.....
Non voglio sognare p...
Cesare chi è ?...
le cose semprici...
DESTINI INCROCIATI (...
E la Luna parló al ...
Ho visto una stella...
Mi piace tutto di te...
Il nulla...
La tua assenza mi ha...
Il Pavone vanitoso...
Maria grazie di esis...
amo la pioggia...
Al cimitero dei carr...
Settembre...
MAROTTA: Family Beac...
Spesso ogni piccola ...
UCCELLI di MALO AUGU...
IL MISTERO DELL\\'EM...
Notturno n.4...
NOI LA VITA...
Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Divenire

Tra le macerie di quelle che un tempo
furono case
antiche dimore di cantori fenici
sorgono papaveri rossi
bellezze dell'osceno
lusinghe menzognere
tra i papaveri rivedo il tuo viso
in me già scolorito
stringo una mano che non potrò più stringere
studio lineamenti che non sono più miei
ma di un'altra lei
tra lei e me nulla cambia
per te.
Respiro il profumo
del grano giallo
di campi estivi lussuriosi
che rapidi incedono verso l'inverno
ora capisco che tutto ciò che è stato
solo ora
è come non fosse mai stato
i papaveri restano lì
miseri steli
bellezze passeggere
prostrate dal vento del divenire
uno di loro mi assomiglia
è simile a me
bello in mezzo allo squallore
tanto che la sua bellezza quasi non si nota
è fragile come ogni bellezza
è esposto ad un'esteriorità che non sente più sua
il viandante distratto e frettoloso lo calpesta
e lui ancora aspira a dignità altre.


Share |


Poesia scritta il 02/03/2017 - 21:34
Da greta urti
Letta n.198 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Molto intensa.

Daniele Foglini 05/03/2017 - 22:58

--------------------------------------

Paesaggi fiori e colori che suscitano intense suggestioni. Ma li vive ancora un sentimento, quasi che la natura l'avesse assorbito ed è il senso di un guardare qualcosa che non c'è più.
Versi molto intensi.

ALFONSO BORDONARO 03/03/2017 - 09:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?