Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il tramontare del piacere

Chiuse i suoi meravigliosi occhi.
Il silenzio l'avvolse mentre la notte le cullava dolcemente l'anima.
Rimase lei, sola nella stanza, con i ricordi proiettati su quell'inquietante telo nero che è la mente. Come su di una pellicola montata male, le immagini scorrevano in rapida sequenza, senza logica, non dando linearità al tempo. Le catene della nostalgia si allentarono davanti al sorgere della passione. La mano delicatamente scivolò fin sotto il ventre, facendosi strada tra le cosce. La luna irruppe nella stanza con il suo mite chiarore, quasi ad accarezzare la mano del piacere. Si fece strada sempre più a nord baciandole il seno per poi scomparire, una volta incontrata la bocca.
Una scossa, o forse un brivido le attraverso la schiena mentre il respiro si inturruppe... il battito si fece più pesante; i suoi denti mordevano delicatamente le sue labbra.
Il sole sorse, fecondando con i suoi primi raggi un'altra vergine mattina, mentre la passione tramontava in un orgasmo,si ruppe ogni catena.


Share |


Poesia scritta il 09/03/2017 - 17:22
Da David Cravagno
Letta n.211 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie mille, lo spero vivamente.

David Cravagno 09/03/2017 - 19:42

--------------------------------------

BEN ARRIVATO David in questo angolo di poesia e racconti, spero ti trovi bene tra di noi 5*

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 09/03/2017 - 19:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?