Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
l’amore per le picc...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...
Trova il bambino che...
La danza dell'asetti...
Il principe cercava ...
Il canto del sole na...
Pensieri...
Je suis le monde...
Un Sogno!...
Sei...
Errabondo vagare...
Quando in tv cantava...
Impulso...
Frasi d'amore al ven...
Abisso...
Mai più male...
Profumo di tiglio...
Chiedimi......
Pallida Luna...
Dopo una delusione, ...
TU IL MIO AMO...
Stelo e corolla...
E penso al mare...
RISPARMIO D'ENERGIA ...
Mia cara pittrice....
Medusa...
SILENZIO...
I TUOI PENSIERI...
Insensato sogno...
Once more...
IL NOTTURNO...
PARLAMI OH LUNA...
L'anguilla...
Rosso di sera...
L'amore...
Tu aquila dell’unive...
guardando il cielo...
ARMONICHE ASIMMETRIE...
Notte...
Chimera...
Pensieri sparsi su B...
...solo per te...
ULTIMA AURORA...
Castelli evanescenti...
Parole...
Hebron...
La grandezza dell'uo...
Ci sono....
Il Diavolo in conven...
Tu ci amavi...
DOLCE CALORE...
Danny Zuko...
Non so...
Ci ritroveremo...
Sfiga day...
Tepore Haiku...
Rigor...
Sospiro......
la bilancia...
Il profumo della ser...
La libertà è il diam...
Non so se basterà...
L' ISTINTO E LA ...
MA CHE CAVOLO DE MAG...
Senza amore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Tra Le Rive

Ho avuto modo di pensare
nella landa sconfinata dove
per diletto mi ero recato, tra
le folti erbe ho riposato senza
più l’assillo del domani.


Ho sentito il gusto del segreto
il camminare a tentoni poi
strisciare sulla tua pelle come
fossi un serpente appena nato.


Con te ho composto l’ultimo
poema, il cavillo era un assillo
del scomposto come un ciocco,
nel tuo angolo hai ballato, a piedi
nudi hai strisciato.


Il tempo era pulito neanche una
rondine volava, ero stanco di aspettare,
poi mi sono calato, nel tuo mondo
ho riposato, tra le rive ho dimorato.


Ora son di nuovo solo senza un’anima
da amare.



Share |


Poesia scritta il 14/03/2017 - 18:11
Da Giuseppe Buro
Letta n.299 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Una malinconia velata per tutta la poesia e poi questa toccante tristezza finale.Bella.

Sabry L. 15/03/2017 - 09:48

--------------------------------------

Bella e malinconica

FEDERICA NASCIMBEN 14/03/2017 - 20:14

--------------------------------------

...la malinconia di una solitudine "ritrovata"

laisa azzurra 14/03/2017 - 20:12

--------------------------------------

Grazie mille

Giuseppe Buro 14/03/2017 - 20:09

--------------------------------------

molto bella e con un finale triste 5*

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 14/03/2017 - 19:24

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?