Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Autunno...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...
Forse i codici della...
Il richiamo del vent...
Le sirene di Ulisse...
Quel giorno...
CARO PAPÀ E CARA MAM...
Dieci minuti al gior...
La Coccinella sfortu...
Non so come......
Ti parlo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Discontinua

Non ti amo.
Ma ti amo!
Sei l'unico che sappia dissodare
laddove mi governano le ossa della terra.
Stammi lontano.
Ma non te ne andare!
Sei il solo a saper diluire l'asciutto pianto
che precipita come marmo
sull'acciaio di queste drammatiche vene.
Vattene.
Ma non mi lasciare!
Senza di te potrei annegare nelle controversie
che mi dipingono nociva e molesta
all'altra me stessa.
Spegni la luce... voglio stare sola.
Fai finta di non vedermi
intanto che a mani nude ti strappo il cuore
per collocarmi come un nodo di sangue
nei labirinti del tuo sentire.
Non t'azzardare a morire!
Sei il vento impetuoso
che spazza via la fuga
ancorata all'anima inquieta...
Tra queste dune.
E le discontinue rovine!


Share |


Poesia scritta il 16/03/2017 - 06:38
Da sebina pintaldi
Letta n.256 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


L'efficacia espressiva coinvolge.. e conduce, quasi per mano, nella bellezza poetica del componimento..

Francesco Gentile 17/03/2017 - 10:09

--------------------------------------

Sono lieta che sia stata colta per quella che è la poesia. Discontinua non è altro che un po' di ognuna di noi donne.Con la bocca diciamo al mondo che siamo forti e non abbiamo bisogno di nessuno, intanto che il cuore implora di essere abbracciate e amate perché probabilmente il calore di un abbraccio è l'unica cosa che potrebbe salvare l'anima inquieta. Grazie di cuore

sebina pintaldi 17/03/2017 - 09:42

--------------------------------------

Un contrasto tra il volere e l'essere, fritto, per me , di effettiva consapevolezza interiore e di tensione verso il superamento dei propri limiti...
In modo di scrivere altamente simbolico ed energico, come sempre nei tuoi scritti!

Alessia Torres 16/03/2017 - 17:10

--------------------------------------

La via della conoscenza è porsi domande e mettere in dubbio le certezze.
Tutto il resto non è pensiero ma solo divagazione.

ALFONSO BORDONARO 16/03/2017 - 14:33

--------------------------------------

UN ACUTO... COME DENUNCIA... DI UN NON ANDARE AFFETTIVO...
LIETO MERIGGIO.
*****

Rocco Michele LETTINI 16/03/2017 - 12:29

--------------------------------------

Dualità che eleva ogni sentire ogni moto dell'amima... apparentemente conflittuale, apparentemente in bilico ...sempre sul filo di lama, sempre sul quel crinale.... ho detto apparentemente... perchè alla fine del percorso, alla fine della propria scoperta interiore (anche se faticosa e misteriosa) ne risulta un animo completo, profondo di quella profondità che non è accessibile a tutti, un animo equilibrato, un animo cosciente, consapevole....
perche è il risultato di un percorso interiore che ha pesato, analizzato mille domande, mille dubbi, mille diverse sensibilità, quasi venissero da mille persone diverse.
unendo il tutto, unendo i mille colori di un'anima o di mille anime che ne fanno una, ne può solo uscire un capolavoro di quadro.
stupendo il tuo scrivere, stupendo il tuo sentire, stupendo il tuo porti.
hai scritto un capolavora del cuore.
bellissimo leggerti, bellissima la tua capacità di vestire con parola il tuo sentire.
mille complimenti e mille stelle.

Paolo Pedinotti 16/03/2017 - 11:46

--------------------------------------

SEBINA ...Una poesia piena di pathos , di insicurezze di solitudine molto bella.Carica di parole forti per scuotere o trafiggerci. Noi donne non dobbiamo mai far credere ai nostri uomini che loro ci sono indispensabili perche tutti hanno questa presunzione e la mettono in pratica facendoci soffrire. Scusami delle mie deduzioni ma è la mia modesta opinione. Poesia molto intensa e sentita.

mirella narducci 16/03/2017 - 10:27

--------------------------------------

Siamo così
La contraddizione è in noi
Forse, ci amano per questo

laisa azzurra 16/03/2017 - 10:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?