Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

'Lascia stare la mia...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



TU E LA TUA SOLITUDINE

Silenzio intorno, silenzio nella stanza,
silenzio nell'animo, come olio bollente
si distende e si diffonde la malinconia.
Vuota la mente, non ci son pensieri,
allora corri, accendi la televisione,
solo pubblicità, nemmeno una canzone.
Ti siedi, ti rialzi, forse il telefono,
vuoi parlare almeno con qualcuno,
in fretta quel numero tante volte usato,
tendi l’orecchio, aspetti il segnale,
continua a squillare, no, non c’è nessuno.
Sei seduta, vorresti spostarti
occupare un’altra sedia, vederla di fronte,
guardare in faccia questa malinconia
che ormai ti ha preso e non vuole andare via.
Queste quattro mura, una volta protezione,
ora ti opprimono, quasi una prigione.
Ti affacci alla finestra,
solito traffico, soliti passanti,
guardi la tua vita che non vuole andare avanti,
Pensi a domani, ad un altro giorno,
cerchi un sorriso, spenta la speranza
nessuno ormai farà più ritorno.


Share |


Poesia scritta il 13/04/2017 - 19:30
Da ALFONSO BORDONARO
Letta n.371 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


GRAZIE GIULIO non c'è peggior silenzio di quello della solitudine.
Buona Pasqua

ALFONSO BORDONARO 15/04/2017 - 20:03

--------------------------------------

Qui il silenzio esprime un vuoto ineludibile e una malinconia sofferta. Buona Pasqua da Giulio.

Giulio Soro 15/04/2017 - 17:20

--------------------------------------

GRAZIE GENOVEFFA purtroppo è come dici tu, a volte le persone sole rimangono troppo sole.
Buona pasqua.

ALFONSO BORDONARO 15/04/2017 - 13:53

--------------------------------------

L'angosciosa malinconia della solitudine nella flebile speranza dell'attesa che sarà disattesa, bella, Buona Pasqua, Genè

genoveffa frau 15/04/2017 - 13:26

--------------------------------------

GRAZIE MARINA effettivamente a volte siamo noi che scivoliamo senza accorgercene nella solitudine. Basterebbe poco ma quel poco a volte non c'è.

ALFONSO BORDONARO 15/04/2017 - 00:14

--------------------------------------

La solitudine ti ruba la vita ti guardi intorno e tutto è vuoto e ti aggiri tra quelle mura come una tugre in gabbia , un animale impazzito che sbatte qua e la nella gabbia ...eppure a volte basterebbe poco ,a volte siamo noi stessi i nostri carcerieri ..
Una bellissima poesia ,grazie ,e di nuovo buona Pasqua.

Marina Lolli 14/04/2017 - 22:28

--------------------------------------

GRAZIE KEN è una sensazione terribile che diventa un male molto grave.
Grazie per il tuo commento.
Tanti auguri per una serena Pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:47

--------------------------------------

Non esiste peggiore sofferenza di quella inferta dalla solitudine.
Sofferenza bellamente verseggiata. *****

Ken Hutchinson 14/04/2017 - 19:46

--------------------------------------

GRAZIE ILARIA per il tuo commento spero che il tuo augurio voli alto nel cielo e tocchi i cuori di tutti.
Tanti auguri per una serena Pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:39

--------------------------------------

Poesia di forte impatto...hai descritto molto bene l'atroce dolore che colpisce l'anima quando ci si sente soli e sperduti e invano si grida, ma nessuno sente. Ti auguro una serena Pasqua sperando che in tutto il mondo si possa avvertire la pace interiore che questa festa porta con sé!

Ilaria Romiti 14/04/2017 - 19:35

--------------------------------------

GRAZIE GIULIA solo le persone sensibili colgono il senso di questo dramma sempre più comune e diffuso.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:27

--------------------------------------

GRAZIE ALESSIA viviamo ogni giorno una realtà e forse non conosciamo il dramma della solitudine degli anziani, spesso parcheggiati nelle case albergo o soli.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:26

--------------------------------------

GRAZIE BRUNO versi di chi ha visto molti anziani dal volto assente e disperato.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:25

--------------------------------------

GRAZIE FRANCESCO SCOLARO purtroppo è una realtà molto diffusa che colpisce molti anziani, bisognerebbe accostarsi a questa realtà per rendersene conto.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:24

--------------------------------------

CIAO MARE BLU grazie per il tuo commento. la solitudine è un male sottile che colpisce specialmente gli anziani.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:22

--------------------------------------

GRAZIE SALVATORE gli anziani non cedono alla solitudine, ma spesso rimangono soli.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:21

--------------------------------------

GRAZIE MIMMI dialogare con se stessi è importante, bisogna essere soli, ma non sprofondati in una solitudine quotidiana.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:20

--------------------------------------

GRAZIE FERRUCCIO come hai detto tu purtroppo è il male del nostro tempo.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:18

--------------------------------------

GRAZIE ANNA la solitudine si consuma dentro le case nel silenzio più assoluto dove incalza poi la disperazione.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:17

--------------------------------------

GRAZIE ROCCO MICHELE la solitudine è un tormento troppo grande.
Tanti auguri per una serena pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:16

--------------------------------------

GRAZIE MIRELLA la solitudine non può essere amica di nessuno. Non siamo nati per essere soli.
Tanti auguri per una .Una serena Pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:15

--------------------------------------

GRAZIE MARGHERITA Il dramma degli anziani soli è in aumento e i servizi sociali dovrebbero adoperarsi di più.
Tanti auguri per una .Una serena Pasqua.

ALFONSO BORDONARO 14/04/2017 - 19:13

--------------------------------------

Ben rappresentato nei tuoi versi un dramma che purtroppo è molto comune, soprattutto ad una certa età, ma non solo.
Grazie per gli auguri e Buona Pasqua anche a te, Alfonso, e alla tua famiglia.

Giulia Bellucci 14/04/2017 - 16:37

--------------------------------------

"Assordante" questo silenzio, nella sua brutale solitudine...
Hai drammatizzato molto efficacemente questa realtà che dilania dentro quando si cerca un conforto che non si trova in nessun modo...
Versi molto acuti nella loro chiara e spettrale verità!

Auguri di Buona Pasqua... Alfonso!


Alessia Torres 14/04/2017 - 14:57

--------------------------------------

Dei versi molto assennati,Alfonso,molto belli.
Buona Pasqua.

Bruno Abbondandolo 14/04/2017 - 13:01

--------------------------------------

La solitudine la mancanza di affetto l'emarginazione dalla vita sociale significano disperazione e quanto avviene ciò lo scoramento è immenso e la vita perde il suo significato......Poe triste e dolorosa vergata con capacità di chi sa interpretare i sentimenti. Ciao

Francesco Scolaro 14/04/2017 - 12:55

--------------------------------------

Descrivi molto bene la monotonia dell'attualità.
Cari saluti

mare blu 14/04/2017 - 12:10

--------------------------------------

Mai cedere alla solitudine.

buona Pasqua Alfonso..

Salvatore Rastelli 14/04/2017 - 10:45

--------------------------------------

È vero, è triste la solitudine, soprattutto per le persone di una certa età.
Eppure a volte si è soli anche in mezzo a tanta gente...
C'è un lato buono, io credo, dell' essere soli, ed è la possibilità di dialogare con noi stessi e diventare più forti.
Buona Pasqua

Mimmi Due 14/04/2017 - 09:17

--------------------------------------

Solitudine......vita svuotata....quante volte ci sentiamo inutili....hai bene espresso tutte queste situazioni...Buona Pasqua.

Ferruccio Frontini 14/04/2017 - 07:08

--------------------------------------

Quanto può fare male la solitudine? Tantissimo, ti annienta, ti svuota facendoti sentire sempre più inutile e abbandonata a te stessa. Può essere anche pericolosa perché mina l'equilibrio psicologico...ti fa cercare alternative distruttive.Una lirica dolorosamente bella. Ciao Alfonso

Anna Rossi 14/04/2017 - 05:31

--------------------------------------

Una solitudine dizionarizzata in mirabili versi per quanto tormentante possa essere.
Buona Pasqua, Alfonso.
*****

Rocco Michele LETTINI 14/04/2017 - 02:20

--------------------------------------

ALFONSO...della solitudine ne ho fatto una mia amica, lei è ai piedi del letto che mi guarda mesta! Non sa che pure fra tanta gente fa di me la sua ombra, chi romperà questa amicizia sarà solo colui che porterà allegrezza al mio cuore. E' molto triste ma vera e bellissima Notte

mirella narducci 13/04/2017 - 23:51

--------------------------------------

Una solitudine che ferisce, che rende prigionieri interiormente, perché manca qualcuno o qualcosa...hai descritto sapientemente la solitudine e l'ansia che l'accompagna in questi versi intensi e molto belli...Complimenti Alfonso e Buona Pasqua

margherita pisano 13/04/2017 - 22:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?