Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La Vita è ci......
Fatalità...
Il bimbo di Hiroshim...
A Citra...
Falce di luna e d'om...
Madonna mia !...
L' ODIO E' UNA LU...
IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Io, pur sempre me...

Sin dall'acerba intonazione
mi tenni stretta come un dolore avviluppato alla speranza.
Mi proclamai astratta...
Indefinita.
La chiave d'apertura
codificata ai confini della non ricognizione.
Io,
pur sempre Me!
Un disaccordo di simboli e segnali.
Allineata sulla rottura dell'intima corteccia.
Defraudata dall'implosione spazio-temporale.
Radicata nella cromatura di oniriche visioni
mi interseco alla lirica dell'assoluta alternativa...
Lo so!
Alloggio al di là della coscienza!
Mi irradio plurima e illegittima
nella scelta arcuata tra l'arcano e l'oscura bellezza!


Share |


Poesia scritta il 16/04/2017 - 22:24
Da sebina pintaldi
Letta n.205 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


innanzitutto auguri miei cari!
Paolo, a te un bacio e un grazie infinito per i tuoi apprezzamenti infiniti e sempre graditi :)
Mirko un grazie anche a te e ti spiego. Di solito io rispondo sempre che la poesia non si può spiegare ma semplicemente incassare nell'anima se in qualche modo o per pura coincidenza ti ritrovi in quelle parole, ma mi viene spontaneo parlarti della protagonista di cui narro. Lei è lei in qualunque circostanza. La vita l'ha istruita nella solitudine e nella forza di questa. Sin da quando era solo un'acerba donna capì quale sarebbe stata l'intonazione della sua esistenza... il ritornello era sempre quello di quando venne al mondo, e cioè lei era tutto quello che aveva e quindi dal profondo di lei stessa avrebbe edificato tutto ciò che poteva renderla plurima e illeggittima. Plurima perchè non si è mai la stessa cosa, illeggittima perché non è mai stata la figlia di nessuno ma solo di un caso che ogni giorno la reclama a sé. Baci e scusami se non sono chiara

sebina pintaldi 17/04/2017 - 20:37

--------------------------------------

Molto ermetica.Non ho afferrato il senso ma con qualche lettura in più proverò a dare una mia interpretazione.Sarebbe bello avere una tua spiegazione al fine di comprenderla appieno.buona giornata sebina

Mirko Faes 17/04/2017 - 14:19

--------------------------------------

Sebina ... per prima cosa i miei più sentiti auguri.
Come sempre il tuo scrivere intriga affascina...
mille colori nel tuo sentire che ... viaggi all'interno del proprio essere che travolgono il lettore....
grandiosa la tua forza e la tua capacità di narrare in versi i moti dell'anima più profonda.
Meraviglia nel leggerti.....
*****

Paolo Pedinotti 17/04/2017 - 07:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?