Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Addio...
Maggio...
sorridimi...
nonostante noi...
Datemi un'alba...
Quando il piano alte...
Per caso...
Poesia su Carlo Rubb...
Endorfine...
Immerso in un litro ...
Spazio...
Che cavolo!...
Chiamami Poesia se v...
L'ESTATE CHE ARRIVA...
La mia amica Martina...
IL SOGNO...
SU DI GIRI...
ANNO DOPO ANNO...
Intrecci di sogni!...
Nervature sul viso...
CAFE...
Noi innamorati...
Dentro l'erba alta...
Sara...
E’ un privilegio riu...
Gl'ignoranti...
A MIA MADRE...
La speranza è l'anti...
AD UNA FARFALLA...
Crepuscolo...
a te...
SCARNIFICAZIONE...
La bolla di sapone...
Nel mio cuore ci ma...
La speranza di una p...
Pinocchio...
Il fiore del deserto...
Ho bisogno di te...
Margy...
Amicizia...
Risveglio di forme p...
RESPIRO NATURA di En...
Incredulità....
La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Cianuro al mattino

Non l'ho salutata
e l'inconscio me lo rinfaccia
tramite il suo viso
nelle fasi oniriche.
Non l'ho salutata
forse perché speravo lo facesse lei
grande errore
che va a fare compagnia a gli altri
nel centro d'una galassia cupa
nella costellazione più lontana
quella dei ricordi.
Non l'ho salutata
ed ero tenuto a farlo
così avrei evitato
questo inutile malessere
che mi è tanto familiare
da salutarmi quando arriva.
Giaccio tra le lenzuola
con un erosione cranica
che sconcerta il sonno ed il risveglio.
Sono tristemente desto
ed il mio mattino ha il cianuro in bocca.
Non ho il fegato per salutarla
così ci bevo sopra
guastandomi le giornate
dove l'altrui euforia mi deprime
chiuso tra le mura dell'inerzia.
Non l'ho salutata
per non dirle addio
sperando d'essere pensato pensandola
ma mi rendo conto
di non averla conosciuta
di non essermi presentato
non sono all'altezza
e mi batto ogni giorno con l'inconscio
tentando di saldare i piedi al suolo
cercando di dimenticare certi sogni
ma vengo sodomizzato dal demone mio
nel modo più doloroso
nella mente
dove mi è concesso sbirciare
senza capire cosa ci sia
senza risposte ai miei perché
fatto sta che
non l'ho salutata.
Ciao.


Share |


Poesia scritta il 02/05/2017 - 10:04
Da Patrick Zanto
Letta n.263 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


c'è un modo "volgare" per definire il tutto...
credo che tutto vada per come debba andare, anche se, a volte, forzare la mano può essere liberatorio

laisa azzurra 02/05/2017 - 14:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?