Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...
Trova il bambino che...
La danza dell'asetti...
Il principe cercava ...
Il canto del sole na...
Je suis le monde...
Un Sogno!...
Sei...
Errabondo vagare...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



POLLICIDIO MOTIVATO

Sò sceso giù dar letto lesto lesto
che ancora se vedeva tutto scuro
-ce sarebbe de da’ la testa ar muro-
er gallo m’ha svejato troppo presto,


E fu accosì. pe’ corpa de ‘sto pollo
ho perso armeno ‘n par d’ore de sonno
che se l’acchiappo embè, nun v’annisconno
prima lo spenno e poi je tiro er collo.


Du’ ore ar giorno si, pe’ tutto l’anno
pe’ trecentosessantacinque giorni
addizionate perché er conto torni
so’ settecentotrenta. Io lo scanno.


Perché ‘sta soria poi veda la fine
arabbiato che so’ pijo er cortello
pijo tutto er pollame e fo ‘n macello
sgozzanno er gallo assieme a le galline.


Poi vojo dedicamme solo all’orto,
da oggi in poi sarò veggetariano
si, vojo fa’ sortanto l’ortolano
e questo fino ache nun sarò morto


perché l’ortaggio armeno è silenzioso
nun è come ‘sto gallo maledetto
che gode ner buttamme giù dar letto
e m’arubba ‘n par d’ore de riposo.


Er motivo perché me va de fallo?
Perché li polli si, saranno bòni
ma morti nun rompeno li cordoni
e va a Vancouver le galline e er gallo.



Share |


Poesia scritta il 07/05/2017 - 11:31
Da enio2 orsuni
Letta n.346 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


grazie a tutti amici sono commosso da tanta presenza e da quanto apprezzate i miei modesti scritti VVB

Eccoci qua di nuovo tutti assieme
e giù della poesia buttate il seme
con grande sentimento e con calore
e ne nascerà un fiore.


enio2 orsuni 09/05/2017 - 09:47

--------------------------------------

Bella e divertente

Mary L 08/05/2017 - 15:56

--------------------------------------

Sai portare buon umore, coll tuo poetare . ciao

mare blu 08/05/2017 - 10:25

--------------------------------------

DILIGENTE ET UMORISTICA.
IL MIO ELOGIO E IL MIO LIETO INIZIO SETTIMANA.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/05/2017 - 09:21

--------------------------------------

Divertente , vita non facile per i polli che disturbano il riposo. A me avevano proposto di tagliare le tonsille al mio gallo, poveretto, si chiamava Pippo e ho dovuto ricorrere ai vigili per impedire il misfatto. E' morto di vecchiaia...

genoveffa frau 07/05/2017 - 22:21

--------------------------------------

Enio sei una favola quando sono un pop giù leggo le tue poesie scherzo ma fanno sorridere e questo basta

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 07/05/2017 - 17:36

--------------------------------------

ENIO....Molto pittoresca ma spiritosa. La fine dei polli si sa è finire in padella.....ma a diventare a causa loro vegeteriani è un pò troppo!!! ah ah ah Sei divertente e bravo ciao

mirella narducci 07/05/2017 - 17:33

--------------------------------------

Molto bella Enio
tanta divertente
Ciao un abbraccio.

Bruno Abbondandolo 07/05/2017 - 17:07

--------------------------------------

Uno spaccato, giustamente romanzato, di vita vissuta. Ho un debole per queste tue poesie.

Ken Hutchinson 07/05/2017 - 17:05

--------------------------------------

ENIO, grazie per farmi sorridere sempre con le tue poesie simpaticissime e davvero deliziose!

Mimmi Due 07/05/2017 - 14:46

--------------------------------------

le tue poesie si leggono sempre molto volentieri. Qualsiasi argomento è un pretesto per versi stupendi per un'ironia sagace. Non posso che farti i complimenti.

ALFONSO BORDONARO 07/05/2017 - 14:31

--------------------------------------

Enio, sei il buonumore fatto persona....5*7

Teresa Peluso 07/05/2017 - 14:03

--------------------------------------

Bella e divertente...piaciuta

Rosi Rosi 07/05/2017 - 12:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?