Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

CAMMINANDO...
Aria di primavera...
Incantevole percezio...
TI AMO PERCHÉ...
Vita...
L’ÒMO E LA CACCA di ...
Ogni notte di luna...
TU PRENDI...
PANE ANCORA...
Un fuoco sbagliato...
Una piccola esplosio...
Un raggio di sole...
GIADA- Seconda Parte...
Se fossi chi non son...
AVATAR...
Caro me...
33 versi...
Tabù...
Eterei amanti di pen...
L'Ultimo Anno...
SUSSULTO...
Nella notte che non ...
Confidenze...
Polvere...
SAPPIMI DIRE...
Il filo rosso...
Puoi....
Una cenetta a due...
Una preghiera...
Quo vadis...
LA MACCHINA DEL TEMP...
Le melodie dell\'arp...
ali....
Stile Libero...
L’uomo del faro....
Serenamente...
....tu, annusa...
Lei...
Se una canzone fossi...
BUONE COSE...
Nero grafene...
DIFFICILE ETA'...
Non siamo niente di ...
LA MUSA ISPIRATRICE ...
Brezza primaverile...
Sepoltura...
DOVE SEI...
L'anno nuovo...
100% cuore...
Comprensione...
LACRIME NASCOSTE...
LA MIA VITA CON LE D...
I Draghi...
PAURA...
ROSA D\\'INVERNO...
Il test...
Mare di pioggia...
Il vento mi scompigl...
Sulle rive...
Ninetta...
Il mio niente...
L'uomo fatto di stra...
Bambola di perle...
Bieca introspezione...
La società si muove ...
POETI QUESTI SC...
Rame invecchiato...
OGGI HO PIANTO...
Confessioni di un gi...
Raggi d'amore...
Ai monti...
La città d'inverno...
Tempo e dolore...
Muri immensi......
illuso...
Purtroppo o per fort...
Vento....
L'amore breve...
Stato di coraggio....
PRE ISOLA DI MARY...
Amarti...
FUOCO...
Lucio IL GRANDE...
Rabbrividisco...
per fortuna che ho l...
Attitudine naturale...
Poesia d'Amore...
Angeli distratti...
HO AMATO...
DEMOCRAZIA di Enio 2...
...e tutto muove...
Esecuzione Capitale...
Di più...
Pianeta...
DOLCI OCCHI TUOI...
requiem...
Prima che sia giorno...
IL PENSIERO...
Onde d\'amore...
L'ultima salita...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il Lotto

Da lunghi anni rincorro le orme di colei
che mai le mani ha steso al mio aiuto,
malgrado io, suo fedele devoto, tanto ho pregato
affinché le labbra mie si son’ asciugate.
Lei, strabica, bendata,
mai la porta mia di casa ha sfiorato,
pur sapendo quanti anni io per lei ho pagato
e mai un briciolo a me ha restituito.
Io mi recherò sul Olimpo,
la dove muse e dee giudicheranno,
se è giusto credere
o meglio non essere beffati di dee bendate.


Share |


Poesia scritta il 07/05/2017 - 19:42
Da Salvatore Rastelli
Letta n.258 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


be io non mi affido alla fortuna ma a me stesso

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 08/05/2017 - 13:17

--------------------------------------

PER ME IL GIOCO E' TRUCCATO. NON GIOCO DA UN DECENNIO. OGGI SI BORSA SOLAMENTE SENZA INCASSARE IN TANTI GIOCHI SETTIMANALI ED A ORE.
SIMPATICO QUANTO ESAUSTIVO VERSEGGIO, SALVATORE.
*****

Rocco Michele LETTINI 08/05/2017 - 08:59

--------------------------------------

La fortuna è cieca e chissà quanto ridono all'olimpo quando la Dea neppure si accorge del fortunato e resta tutto nelle casse, un bel testo che fa riflettere sul vizio del gioco

genoveffa frau 07/05/2017 - 21:54

--------------------------------------

Affidarsi alla fortuna è veramente rischioso, se la fortuna non esiste. Forse bisogna essere convinti di volere certe cose e scatenare la propria energia positiva.
In ogni caso i versi sono belli.

ALFONSO BORDONARO 07/05/2017 - 20:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?