Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A mia madre

Di te
più di ogni cosa
ricordo le mani
rosee, minute, operose.
Le facevi a volte
tamburellare sul tavolo di cucina
al ritmo di una musica interiore
che ai tuoi occhi,
velati di tenera opacità,
restituiva una
insolita bambina gaiezza.
Allora ti vedevo lontana.
Mi apparivi
giovane donna
lieta di una segreta, sconosciuta felicita'.


Share |


Poesia scritta il 13/05/2017 - 23:46
Da Aurelia Strada
Letta n.252 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Il tuo commento mi piace perché rispetto ai miei intenti coglie qualcosa di meno ma nello stesso tempo scopre qualcosa di più e di diverso. E poiché " si metta l'animo in pace chi scrive .Il lettore ha sempre ragione", compiaciuta del tuo intervento ti ringrazio e saluto.Aurelia

Aurelia Strada 21/07/2017 - 11:34

--------------------------------------

Molto bella...vorrei averla scritta io per mia madre, invece la mia è trsite. qui c'è tutto di quel che serve a creare una bella lirica: il ricordo, il distacco apparente con il quale guardi tua madre giovane, una parte di sogno, quello che sta nella chiusa...e poi c'è una sorta di minimalismo sia letterario che sentimentale che anziché attenuare accentua le immagini e le emozioni. Boh...l'ho scritto così, cosa ho detto?...boh, ti è piaciuto?...ciaociao. 5 *

Spartaco Messina 20/07/2017 - 13:03

--------------------------------------

Una dedica dolcissima...
l'amore sta' tutto nelle mani, mi ricorda tanto le mani della mia mamma.
Emozionante e bellissima...grazie Aurelia per averla condivisa

margherita pisano 14/05/2017 - 22:52

--------------------------------------

Ringrazio tutti per i graditi commenti. Lieta serata. Aurelia

Aurelia Strada 14/05/2017 - 19:36

--------------------------------------

Adorabilmente immensa.
Onore alla mamma.
Lieto meriggio domenicale.
*****

Rocco Michele LETTINI 14/05/2017 - 16:09

--------------------------------------

AURELIA ...Trovare nella mamma la ragazza d'un tempo ci meraviglia e ci stupisce perche la troviamo simile a noi e al contempo ci intenerisce perche anche lei ha vissuto le emozioni che l'hanno resa adulta.
W la mamma

mirella narducci 14/05/2017 - 12:04

--------------------------------------

Molto dolce, questo ricordo.

Teresa Peluso 14/05/2017 - 09:16

--------------------------------------

Che bella.. Complimenti

Francesco Gentile 14/05/2017 - 09:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?