Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Col passare del giorno

Visto che le cose stavano così pensai di fare un’ultima passeggiata.
L’ondata dell’opinione pubblica aveva cominciato a scemare.
I vicini, siano benedetti, si erano rivelati solo chiacchiere.
Potevo vedere i loro volti spaventati che mi guardavano attraverso il cancello.


Stavo cercando una fine per tutto ciò,
il tempo scorreva rapidamente
e non avevo speranze di tenerne una qualche traccia.
Pensai ai miei amici che erano morti per una sorta di sovraesposizione


e mi ricordai degli altri morti per la mancanza di essa.
E con le mie scarpe migliori mi incamminai barcollando lungo la strada,
mi fermai a una chiesa e mi fece largo in mezzo alla folla
e l’amore mi seguiva da vicino ansimando ai miei piedi.


Piccola sembra passato così tanto tempo da quando sei andata via
e io debbo proprio dire che si fa sempre più buio col passare del giorno.
Tornato sulla strada vidi un gran sole sorridente.
Era un giorno del bene e un giorno del male


e tutto era luminoso e nuovo,
e mi sembrò che buona parte della distruzione
fosse stata procurata da quelli che non riuscivano a scegliere tra i due.
Passai davanti al tuo giardino, ti vidi tra i tuoi fiori:


le Magnolie le Azalee e le Camelie
e rimasi lì in mezzo alla folla in preda al panico.
Grosse crepe appaiono sul pavimento, la terra sbadiglia
annoiata e disgustata.


Tu eri così bella nel caldo crescente.
Piccola sembra passato così tanto tempo da quando te ne sei andata via
e devo proprio dire che si fa sempre
più scuro col passare del giorno.



Share |


Poesia scritta il 18/05/2017 - 14:35
Da Giulio Soro
Letta n.169 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Intensa e malinconica, bellissima

genoveffa frau 19/05/2017 - 18:46

--------------------------------------

Poesia molto profonda scritta magistralmente.5*

Paolo Perrone 19/05/2017 - 10:31

--------------------------------------

Poesia notevole per immagini ed evocazioni che spazia sui temi dell'esistenza e sulle ragioni della vita e della morte in un contesto di mondo che sembra aver smarrito la via......Questo quanto colgo in questo sontuoso ermetismo intelligente, ciao

Francesco Scolaro 18/05/2017 - 19:38

--------------------------------------

stupenda poesia molto sentita

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 18/05/2017 - 15:44

--------------------------------------

Notevole verseggio, in espressivi versi.

Paolo Ciraolo 18/05/2017 - 15:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?