Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
L'Airone sul filo...
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



LE MANI

Due mani fino ad allora avvinte,
si lasciano.
Prima la stretta era un segnale di contatto, presenza,
sicurezza, serenità.
Quel forte stringersi sembrava dire:
Ci siamo, Camminiamo insieme.
Non siamo soli!
Ma forse il sudore di un contatto forte,
ha allentato la presa e pian piano le dita
si sono allontanate.
Un solo universo è diventato due diversi mondi.
Due forze hanno attratto verso altre direzioni.
Le mani si allontanano e lo spazio
Diventa aria diversa, tempo diverso,
sensazioni diverse.
Sono cambiati gli orizzonti
E le mani ora toccano una realtà
Non più comune e condivisa.
Si affievoliscono i battiti del cuore.
Una silenziosa disperazione invade l’aria.
Lo spirito si sente avvolto, incatenato
da questa sensazione prima sconosciuta.
Le mani sono ormai distanti.
L’unico filo sottile che le unirà ancora,
sarà solo il ricordo.


Share |


Poesia scritta il 21/05/2017 - 17:45
Da ALFONSO BORDONARO
Letta n.437 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Struggente e disarmante, un addio non previsto , bellissima

genoveffa frau 23/05/2017 - 20:29

--------------------------------------

Di una bellezza disarmante questa tua poesia per la composizione e l'originalità.molto bravo.

antonio girardi 22/05/2017 - 19:28

--------------------------------------

Una storia di mani con un triste finale ma che racconta tanta umana verità....
Le mani sono bellissime quando si intrecciano per camminare insieme, lasciano sconfortati quando si allontanano per calcare diverse strade....
Molto toccante leggere questi tuoi vrsi!

Alessia Torres 22/05/2017 - 16:15

--------------------------------------

Due mani che non camminano più in simbiosi ma si sciolgono per vivere ognuno la propria vita, spesso succede.
Un saluto!

Grazia Denaro 22/05/2017 - 15:43

--------------------------------------

Due mani, due cuori, due sentimenti che si sciolgono e prendono vie diverse hanno sempre un motivo a volte futile altre consistente; però quel che è stato non si può cancellare e rimane sempre chiuso nel cuore un ricordo che a volte può far anche male.....Ottimo componimento, ciao

Francesco Scolaro 22/05/2017 - 15:28

--------------------------------------

bella te sai colpire nei giusti punti come prendere le mani e la poesia ti porta in un vortice molto bella 5*

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 22/05/2017 - 12:55

--------------------------------------

una poesia trista ma rara, molto sentita bravo Alfonso*****+*****

enio2 orsuni 22/05/2017 - 10:19

--------------------------------------

Di una bellezza struggente, un lasciarsi descritto mirabilmente. Bravo!

Paolo Ciraolo 22/05/2017 - 08:52

--------------------------------------

UN SENTITO QUANTO RIFLESSIVO VERSEGGIO.
LIETO INIZIO SETTIMANA, ALFONSO.
*****

Rocco Michele LETTINI 22/05/2017 - 08:41

--------------------------------------

Stupenda 5*

Rosi Rosi 21/05/2017 - 23:11

--------------------------------------

Le mani che si uniscono per un dolce ricordo del momento trascorso....Nella speranza che sia solo un arrivederci, non un addio. Molto bella, 5*.

Graziana Bonavero 21/05/2017 - 21:24

--------------------------------------

Non era amore...forse solo parvenza...Le mani unite amano, proteggono, parlano...
Divise.... è un addio.

Teresa Peluso 21/05/2017 - 20:29

--------------------------------------

ALFONSO. Le mani,il contatto tanto importante.Quel calore che danno quando le senti sul corpo...gestualità sensuale di appartenenza, unite sei di qualcuno, insieme strette condividono emozioni. Una volta lontane, orfane delle carezze diventano operose in altri campi forse per dimenticare quei brividi, che hanno dato e ricevuto! Quando non c'è contatto non c'è amore. Bella poesia molto piaciuta Ciao

mirella narducci 21/05/2017 - 20:04

--------------------------------------

Questo abbandono è di rara intensità. È un addio disperato e nel ricordo continuerà a vivere per sempre...

Ken Hutchinson 21/05/2017 - 19:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?