Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Tempo al tempo...
L'amore vince...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

A me gli occhi

Il banditore è alto e allampanato, con delle nervose mani orripilanti.
Batte i pezzi che vengono portati sul tavolo intarsiato,
aspetta che si alzino le mani e si facciano le offerte.
Fuori il giorno declina verso il suo finire, e si spegne.


Fin a d’ora non hanno battuto niente che mi interessasse.
Ma tra poco verrà battuto un quadro che potrebbe fare a caso mio:
ritratto di donna si intitola.
Lo mettono sul tavolo, ben in vista e lo scoprono.


E lì accade l’inusitato: è un quadro di una bellezza sconvolgente,
o almeno io ne rimango sconvolto.
I panneggiamenti del vestito sono resi alla perfezione e così il volto,
e la pelle che è ambrata e sembra respirare.


Ma il clou sono gli occhi: due fessure verde smeraldo penetranti,
come incise sulla tela, due occhi sfrontati che vogliono provocare lo spettatore.
C’è un parapiglia intorno al prezzo, ma io rilancio sempre
E alla fine il pezzo è mio.


Sono incredibilmente contento di essermelo giudicato,
lo metterò nel salotto davanti al divano, sopra al caminetto
e mi lascerò incantare da quegli occhi.
Ma quando esco succede una cosa strana.


Incrocio una donna e per un attimo ci urtiamo,
forse per distrazione. Mi giro e rimango folgorato.
Quegli occhi che avevo visto nel dipinto sono come
impressi sul volto della donna.


Cerco di far mente locale, poi mi giro e mi accorgo che la donna è sparita.
La seguo, scendo le scale di corsa e mi ritrovo nella grande piazza.
La vedo svoltare nel vicolo in fondo alla strada.
Porta un vestito con lo strascico e una giacca trapuntata,


ha i capelli scuri e lunghi, portati sciolti sulle spalle e poi
ha quegli occhi illuminanti. Non voglio perderla di vista.
Ma la notte sta calando e io sono troppo vecchio per correre dietro
a un fantasma.


Mi siedo ansimante su si una balaustra di marmo e prendo
il quadro che ho portato con me.
No, non ho trovato la donna dagli occhi verdi ma
ho pur sempre questo quadro che me li ricorda.



Share |


Poesia scritta il 11/06/2017 - 18:48
Da Giulio Soro
Letta n.268 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


jamais vu o deja vu?
scrivi Giulio, prova a scrivere...ne hai le capacità


laisa azzurra 12/06/2017 - 21:28

--------------------------------------

Il fascino degli occhi verdi ha conquistato il lettore, molto bella

genoveffa frau 12/06/2017 - 19:12

--------------------------------------

Bellissima molto apprezzata.

antonio girardi 12/06/2017 - 16:39

--------------------------------------

I tuoi versi sono un vero romanzo! Come sempre del resto... ma adesso forse ancor di più nel dipingere questo quadro di donna enigmatico, i cui occhi verdi si personificano d'improvviso durante il tuo cammino...
Sembra leggere una trama di film che meriterebbe sicuramente un seguito....
Di grande e immediata suggestione!

Alessia Torres 12/06/2017 - 15:46

--------------------------------------

Notevole composizione che ho molto gradito. Un saluto!

Grazia Denaro 12/06/2017 - 15:11

--------------------------------------

Eccellente composizione.Complimenti 5*

Rosi Rosi 12/06/2017 - 14:13

--------------------------------------

GIULIO SORO...Sicuramente era la donna del quadro venuta a sincerarsi chi mai fosse il suo compratore....Tranquillo se era un fantasma ti verrà di certo a trovare nelle notti di luna....Una favola Giulio molto bella che ti farà sognare...Notte

mirella narducci 11/06/2017 - 23:28

--------------------------------------

Ciao Giulio caro come sempre lasci parlare il tuo cuore.

Delicatamente molto bella

L'amore a volte ci parla con parole
che solo attraverso gli occhi si possono spiegare
e solo il cuore riesce a capire.

Delicatamente molto bella
complimenti ciao


Maria Cimino 11/06/2017 - 22:56

--------------------------------------

Poesia finemente elaborata, con una donna dagli occhi verdi che fa sognare il protagonista. Ottimo componimento, bravo Giulio!

Paolo Ciraolo 11/06/2017 - 21:57

--------------------------------------

grandiosa.... di fa essere li...
mai fermarsi anche se di fantasma si tratta....
resta il sogno e la speranza
incantevole.
bello leggerti
*****

Paolo Pedinotti 11/06/2017 - 20:27

--------------------------------------

Ciao Giulio,
Impressionante, molto bella la poesia,
E grazie di cuore
"Non volendo, ho chiuso gli occhi,e in quella donna ci vedo la mia occhi verdi"
Ciao Grande
Un abbraccio sincero.

Bruno Abbondandolo 11/06/2017 - 19:49

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?